Detersivi ecologici e fai-da-te per la pulizia del WC

detersivi_WC

La pulizia del bagno e in particolare del water, è uno sporco lavoro, ma qualcuno lo dovrà pur fare… d’ora in poi, però, se i normali detergenti chimici attualmente in commercio venissero sostituiti da soluzioni ecologiche ed altrettanto efficicaci, siamo convinti che, seppur rimarrà uno sporco lavoro, sarà certamente almeno per l’ambiente più “pulito”.

La maggior parte dei detersivi per il WC che si trovano sono a base di ammoniaca elemento esageratamente nocivo per la vita acquatica. Infatti una volta utilizzato per detergere il vostro bagno, scaricandolo si rischia di fare dei danni di corposa entità all'ambiente. Per non parlare poi di candeggina, acido cloridrico e solforico, tutti elementi contenuti in alta percentuale nei tradizionali detergenti.

detersivo_WC_BioErmiSul mercato fortunatamente ci sono, però, un alto numero di prodotti non tossici, molti dei quali biologici e completamente biodegradabili venduti nei negozi specializzati, nei supermercati ecologici, nelle botteghe del commercio equo e solidale o online negli empori di prodotti ecologici che si stanno diffondendo su internet.

Un valido esempio è costituito dal WC Disincrostante BioERmi di Allegro Natura venduto su Minimo Impatto al prezzo di 4,55. Ideale per la detergenza del water e di superfici dure, questo detersivo ecologico rimuove il calcare e le incrostazioni dalle pareti del WC e dalle superfici particolarmente sporche. Il tutto senza inquinare.

Se poi volete cimentarvi anche per il WC con rimedi alternativi e detersivi fai-da-te, il primo elemento che per la detergenza del water può correrci in soccorso garantendo, come sempre, l’ottimo connubio tra pulizia ed ecosostenibilità, è il bicarbonato. Oltre alla sua funzione detergente e igienizzante, è efficace anche nel neutralizzare gli odori. Per questo motivo utilizzarlo versandolo sullo “scopino” potrebbe essere quanto mai una mossa vincente. Altra valida alternativa può essere l’aceto puro diluito in acqua caldissima. Versandolo, anch’esso, sullo scopino può aiutare a sgrassare e igienizzare. Pure il succo di limone può essere utilizzato per l’uccisone di batteri e se mischiato all’aceto può aumentare ulteriormente l’effetto.

Interessante, poi, questa ricetta per creare un ottimo spray antibatterico: in 1 flacone spray, miscelate 1/2 tazza di aceto bianco, 3 tazze d’acqua, 10 gocce di estratto di semi di pompelmo (disponibile nei negozi di prodotti naturali), o olio tea tree, 1 cucchiaino di sapone liquido biodegradabile, e 10-20 gocce di olio essenziale di lavanda o limone. A questo punto spruzzatelo sui sanitari e su tutte le superfici lisce: il risultato è garantito! L’olio tea tree, per chi non lo conoscesse, è un potente anti-fungo ed è facilmente disponibile in moltissime farmacie ed erboristerie.

Ultimo consiglio che vi diamo è quello di non eccedere in acquisti di stracci o nell’utilizzo esagerato di carta o scottex. Riutilizzate e riciclate, buttando le vostre pezzette solo quando sono realmente e irrimediabilmente usurate.

Alessandro Ribaldi

Leggi anche la nostra guida ai detersivi fai-da-te

Leggi anche la nostra guida alle pulizie ecologiche della casa

Pin It