pulizia-spazzole

Pettini e spazzole sporchi e pieni di capelli sono una cosa davvero disgustosa e poco igienica. Ma come fare a prendersi cura al meglio degli strumenti per i capelli che usiamo più volte al giorno? Ecco una piccola guida che spiega come pulire pettini e spazzole di diverse forme e materiali.

Per prima cosa elenchiamo una serie di strumenti di diverso genere che comunemente utilizziamo sui nostri capelli. Molte persone adoperano una o più tra queste soluzioni ogni giorno: 

Pettine di plastica

Fortunatamente i pettini di plastica stanno cadendo un po’ in disuso, non solo per fattori ambientali, ma anche perché la maggior parte delle persone si è accorta che utilizzarli frequentemente porta ad avere capelli crespi e secchi a causa del fatto che creano molta elettricità statica (la plastica infatti è buon conduttore).

pettini plastica

Spazzola o pettine in legno

spazzola legno

Spazzole e pettini in legno, delicati e resistenti, sono noti per sistemare e sbrogliare i capelli in modo naturale distribuendo gli oli presenti nei capelli dalle radici alle punte. Stimolano tra l’altro la circolazione sanguigna del cuoio capelluto e la crescita dei capelli. Generano inoltre molto meno elettricità statica rispetto a spazzole e pettini in plastica.

Spazzola per capelli rotonda

spazzola rotonda

Le spazzole per capelli rotonde hanno forma cilindrica e sono dotate di setole tutto intorno. Perfette per lisciare i capelli ma anche per creare ricci e onde, sono disponibili in diverse dimensioni e sono la scelta perfetta per chi ama prendersi cura dello styling dei propri capelli.

Spazzola per capelli pagaia

spazzola pagaia

Queste spazzole sono piatte e hanno una base larga. Si utilizzano per districare i capelli e lisciare, evitando l'effetto crespo e riducendo al minimo il rischio di rottura dei capelli. Sono realizzate in legno, plastica o materiale ceramico e sono ideali per capelli spessi, lunghi e lisci.

Adesso scopriamo come pulire al meglio questi strumenti.

Pulizia di base di pettini e spazzole

Per prima cosa bisogna procurarsi i seguenti strumenti:

  • stuzzicadenti o spilla da balia
  • spazzolino da denti
  • una bacinella grande
  • shampoo o detergente delicato
  • asciugamano
  • asciugacapelli (opzionale)
  • un paio di forbicette (opzionale)

Procedimento

Inizialmente bisogna rimuovere dal pettine o dalla spazzola il grosso dei capelli con le dita. Servitevi poi di uno stuzzicadenti o di una spilla da balia per rimuovere i capelli incastrati più in profondità. In alternativa, si possono usare anche un paio di forbicette.

Va poi preparata la soluzione detergente in cui immergere pettini e spazzole (o solo la loro testa). Va dunque riempita la ciotola con acqua tiepida a cui si deve aggiungere una piccola quantità di shampoo o detergente delicato mescolando bene.

Immergere a questo punto spazzole e pettini per circa 15-20 minuti nella soluzione e poi pulire con uno spazzolino da denti a fondo le setole della spazzola o i denti del pettine. Si può usare anche un panno umido per rimuovere lo sporco.

Dopo aver pulito al meglio, si consiglia di risciacquare sotto l’acqua corrente e poi asciugare la spazzola per capelli o il pettine lasciandola all’aria per una notte. Se non si ha il tempo necessario, allora si può tamponare con un asciugamano e poi utilizzare un asciugacapelli per rimuovere l’umidità in eccesso.

Questa pulizia di base sarebbe da fare una volta ogni due settimane per mantenere al meglio l’igiene dei propri strumenti per i capelli ma, se non si ha tempo e voglia, è bene procedere con una pulizia più profonda ogni volta che si ha tempo..

Come pulire in profondità spazzole per capelli e pettini

In questo caso, ai sopracitati ingredienti, c’è da aggiungere anche aceto di mele, aceto bianco o alcool da utilizzare al posto di shampoo o detergente delicato all’interno della bacinella.

I pettini di plastica possono essere immersi direttamente in alcol denaturato o aceto di sidro di mele, lasciandoli in immersione per circa 10-15 minuti. Negli altri casi, meglio immergere solo la testa della spazzola o del pettine in una soluzione di aceto bianco e acqua nel rapporto 1:1 per 15-20 minuti. Trascorso il tempo, vanno risciacquati sotto acqua corrente e asciugati.

Un’altra possibilità è quella di mescolare una parte di aceto o bicarbonato di sodio con quattro parti di acqua tiepida e immergere la spazzola o il pettine per rimuovere lo sporco rapidamente e completamente. Questo metodo, tuttavia, non funziona su spazzole e pettini in legno.

Precauzioni

Se si tratta di spazzole o pettini in legno o imbottite, non immergetele completamente nell’acqua per evitare di rovinarle. Basta tenere le setole nella soluzione detergente per alcuni minuti e poi pulirle molto delicatamente.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

tuvali 320 a

TuVali

+ di 130 corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

donnapop

Segui DonnaPOP

Il magazine femminile che trascina nell'arena i trend del momento!

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
corsi pagamento
whatsapp gratis
seguici su instagram