come lavare i jeans

Come lavare i jeans con attenzione in modo che non si rovinino e che sembrino sempre appena comprati? Esistono numerosi trucchi per prolungare la durata dei jeans. È sufficiente conoscerli per evitare gli sprechi. Li potrete applicare fin da subito per il vostro bucato e nelle vostre abitudini quotidiane.

Forse vi capita di lavare i jeans più spesso di quanto dovreste o di inserirli in cicli di bucato in lavatrice con acqua troppo calda. Questa abitudini possono rovinare i jeans, sbiadirli e assottigliare il tessuto nel giro di poco tempo.

Il denim sembra un tessuto molto resistente, ma vi sarete resi conto che i jeans di oggi non sono più gli stessi di una volta. L' usa-e-getta ormai ha toccato ogni ambito, compresa la moda. Meglio essere previdenti e prendersi cura dei jeans a dovere.

Ecco 10 consigli utili per lavare i jeans senza rovinarli.

1) Lavaggi meno frequenti

Se i jeans non sono visibilmente sporchi o macchiati, non serve che li laviate in lavatrice dopo averli indossati solo una volta. Per avere a disposizione jeans sempre puliti e per non lavarli troppo di frequente potete indossarli a rotazione, soprattutto se ne avete a disposizione diverse paia nel vostro armadio.

2) Rimuovere le singole macchie

Piuttosto che un lavaggio in lavatrice, magari con tanto di centrifuga, meglio occuparsi singolarmente delle macchie. In questo modo potrete dedicare alla macchia un trattamento specifico e localizzato, insaponando e strofinando solo dove serve. Ciò consentirà di ridurre l'usura sui jeans dei cicli di lavaggio frequenti.

3) Leggere le etichette

Le  etichette dei capi d'abbigliamento, compresi i jeans, forniscono informazioni interessanti e linee guide generali per la cura e per il lavaggio dei capi. Un tipo particolare di jeans potrebbe richiedere un trattamento specifico. Alcuni jeans, magari decorati, potrebbero richiedere un lavaggio a secco. Prima di lavare un nuovo paio di jeans per la prima volta dunque leggete l'etichetta.

4) Provare il lavaggio a mano

La maggior parte delle persone non ha tempo per fare il bucato a mano. Ma forse lavare a mano un paio di jeans di tanto in tanto non rappresenta un'impresa impossibile. Potreste dedicare la vostra attenzione soprattutto ai jeans più delicati o costosi. Pretrattate le macchie con il sapone di Marsiglia e poi lasciate i jeans in ammollo in un catino di acqua tiepida.

5) Non sovraccaricare la lavatrice

Il bucato in lavatrice resta comunque il metodo di lavaggio più comune per i jeans. È molto importante non sovraccaricare il cestello dato che l'attrito eccessivo tra gli abiti può portare a rovinarli. In un unico carico non dovrebbero essere presenti più di quattro paia di jeans. Ciò aiuterà a prevenire l'attrito indesiderato sul tessuto in denim.

6) Lavare i jeans al rovescio

I jeans vanno rivoltati prima di inserirli nel cestello della lavatrice. Sembra un consiglio banale ma ciò permette che la parte dei jeans visibile dall'esterno quando li indosserete non subisca sfregamenti eccessivi durante il lavaggio. Questa operazione vi ricorderà di controllare che non sia rimasto nulla nelle tasche dei pantaloni, così da mettere in sicurezza la lavatrice e tutto il ciclo di bucato.

7) Impostare la lavatrice in modo corretto

Scegliete bene il ciclo di lavaggio da dedicare ai vostri jeans. Per la temperatura più adatta da utilizzare fate riferimento sia al manuale di istruzioni della lavatrice sia all'etichetta dei jeans che dovrebbe dare indicazioni utili in questo senso sia per il lavaggio a mano che per la lavatrice. Per evitare che i jeans si restringano non usate acqua troppo calda. Per la scelta del ciclo di lavaggio prendete in considerazione anche il tipo di sporco.

8) Centrifuga

La scelta della centrifuga permetterà di estrarre dalla lavatrice un bucato meno impregnato d'acqua. Per fare in modo che un paio di jeans a cui tenete particolarmente non si rovini e non si stropicci troppo meglio mantenere i giri della centrifuga ad un livello medio. Controllate che l'etichetta del paio di jeans che state per lavare non preveda l'esclusione della centrifuga prima di decidere di selezionarla.

9) Stendere i jeans

Cercate di stendere i vostri jeans al meglio per evitare che si formino delle grinze. Potete stendere i jeans anche senza mollette. Stendere bene vi permetterà di evitare di stirare i jeans, compresi i modelli classici oltre che i jeans elasticizzati. Per stendere i jeans a regola d'arte senza ricorrere alle mollette da bucato potreste utilizzare una gruccia per pantaloni. Se stendete i jeans al sole, manteneteli comunque al rovescio come durante il lavaggio, in modo che non sbiadiscano. L'asciugatura all'aria aperta, quando possibile, è la scelta migliore.

10) Asciugatrice

Se in casa avete un'asciugatrice, potete utilizzarla per i vostri jeans con alcune precauzioni. Meglio preferire, per sicurezza, una modalità di asciugatura delicata. L'asciugatrice permette di accelerare i tempi ed è utile soprattutto in inverno, se vivete in appartamento senza possibilità di stendere all'aperto o in balcone e se avete una famiglia numerosa. Controllate bene le istruzioni dell'asciugatrice proprio come per la lavatrice per scegliere il ciclo di asciugatura corretto per i jeans e per ogni altro capo d'abbigliamento.

Leggi anche:

Marta Albè

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram