pulizie di primavera

È arrivato il momento di dedicarvi alle pulizie di primavera. Scegliete un fine settimana in cui potrete finalmente iniziare a riordinare con calma la vostra casa, riorganizzare gli armadi, pulire a fondo anche nei punti più difficili e mettere da parte gli oggetti che non vi occorrono più.

Ecco qualche consiglio per rendere le pulizie di primavere meno faticose.

1) Tabella di marcia

Se avete deciso di dedicarvi alle grandi pulizie per un fine settimana, preparate una tabella di marcia in modo che siate organizzati fin dall'inizio e che non perdiate tempo. Calcolate delle durate fisse da non superare per ogni faccenda domestica da svolgere. Le vostre pulizie di primavera saranno molto più rapide.

2) Una stanza per volta

Organizzatevi per procedere nelle grandi pulizie una stanza per volta, oppure un'area della stanza alla volta, per evitare di lasciare lavori non terminati. La soddisfazione di vedere una stanza già pulita e riordinata vi farà avere la sensazione che i vostri sforzi sono stati validi e avrete nuove prospettive per continuare nel vostro lavoro.

3) Decluttering

Prima di iniziare le pulizie vere e proprie, pensate a fare ordine. Una volta eliminati gli oggetti ormai inutili, avrete davvero tempo per occuparvi della pulizia profonda delle stanze e della rimozione della polvere. Sempre procedendo una stanza per volta, o un armadio alla volta, decidete di quali oggetti non avete più bisogno: regalateli, riciclateli, donateli in beneficenza.

LEGGI anche: Decluttering: come liberarsi del superfluo per vivere meglio

4) Il metodo delle 4 scatole

Prima di mettervi all'opera procuratevi quattro scatoloni, in cui suddividere: oggetti da conservare, oggetti che possono essere messi in vendita, oggetti da barattare o da regalare, imballaggi riciclabili che possono essere destinati alla raccolta differenziata. Sarà molto più semplice orientarsi tra gli oggetti ancora utili e ormai inutili.

5) Spolverare prima di pulire i pavimenti

Dopo aver riordinato, spolverate prima di passare l'aspirapolvere e prima di lavare i pavimenti. In questo modo la pulizia dei pavimenti sarà molto più intelligente. Spolverate i mobili e poi spazzate o passate l'aspirapolvere e lavate i pavimenti. Per spolverare basta un semplice panno in microfibra leggermente inumidito.

6) Fare le pulizie in compagnia

Coinvolgete nelle pulizie di primavera i coinquilini o tutta la famiglia. Ognuno avrà il proprio compito. Ad esempio, si potrebbe assegnare una stanza, o una porzione di stanza, ad ogni persona, così da ottimizzare i tempi. Fare le pulizie di primavera in una grande casa completamente da soli diventerebbe davvero troppo pesante.

7) Usare prodotti multiuso

Per ottimizzare i tempi e per risparmiare preparate in casa i vostri detersivi multiuso fai-da-te a partire da ingredienti molto semplici come bicarbonato di sodio, acido citrico e sapone naturale. In questo modo grazie all'autoproduzione le vostre pulizia di primavera saranno davvero economiche ed ecologiche.

Leggi anche: Detersivi: kit di pulizia fai-da-te non tossico

8) Iniziare dai punti più difficili

Iniziare dai punti più difficili per le pulizie della casa può essere d'aiuto in modo che i vostri sforzi procedano in discesa. Non sovrapponete le pulizie nei vari spazi. Ad esempio, quando spazzate il pavimento o passate l'aspirapolvere iniziate dall'angolo più lontano e procedete con movimenti lenti e ripetitivi. Sul pavimento, da un punto all'altro, non dovranno notarsi né tracce di polvere né impronte.

9) Oggetti smarriti

Durante le pulizie e il riordino probabilmente vi capiterà di ritrovare degli oggetti che ritenevate ormai perduti o di cui non ricordate bene l'origine. Raccogliete in un solo contenitore i pezzi perduti di un gioco, le viti, i bottoni ed altri piccoli oggetti simili. Quando ne avrete bisogno saprete dove ritrovarli.

10) Manutenzione

Fare le pulizie di primavera non significa soltanto spolverare e riordinare, ma anche dedicarsi a piccoli lavori di manutenzione. Dedicate, se potete, una giornata alle pulizie vere e proprie ed una seconda giornata (o mezza giornata, a seconda dell'entità dei lavori) alle piccole riparazioni. In questo modo organizzerete i tempi in modo intelligente, ottimizzerete le forze e avrete una casa non solo pulita e ordinata ma anche dove tutto è in funzione.

Quando ogni cosa sarà al suo posto, potrete godervi le belle giornate di primavera senza pensieri!

Marta Albè

Leggi anche:

Pulizie ecologiche: come pulire in poco tempo quando si e' molto impegnati

Primavera: 5 modi per accoglierla in casa e in giardino

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram