doccia errori

Fare la doccia è un momento davvero piacevole da dedicare al nostro corpo. Per rispettare la nostra salute, il nostro corpo e l'ambiente dovremmo porre maggiore attenzione alle nostre abitudini e trasformare il rito della doccia in un occasione preziosa per limitare ogni tipo di spreco.

Ecco alcuni consigli al riguardo, con una lista degli errori che sarebbe bene evitare quando facciamo la doccia.

1) Tempo

Attenzione a non passare troppo tempo sotto la doccia. Fare la doccia infatti permette di risparmiare davvero acqua rispetto al bagno nella vasca soltanto se l'operazione nel complesso ha una durata piuttosto breve. È stato calcolato che sotto la doccia utilizziamo circa 6 litri d'acqua al minuto. Una doccia di 13 minuti porta a consumare quasi 80 litri d'acqua, gli stessi che servono per riempire la vasca. Facciamo docce brevi e chiudiamo l'acqua corrente quando non serve.

2) Depilazione

Depilarsi sotto la doccia con il rasoio è una comodità. Ci permette idealmente di risparmiare tempo, ma potrebbe portare ad un vero e proprio spreco di acqua preziosa. Abbandoniamo l'abitudine di depilarci lasciando scorrere l'acqua della doccia senza pensarci troppo. Possiamo semplicemente inumidire e insaponare la pelle prima di passare il rasoio, tenendo accano un bicchierino d'acqua in cui immergerlo per risciacquarlo.

3) Spugna

Non dimentichiamo di scegliere le spugne più durature e dal minor impatto ambientale quando facciamo la doccia. Le spugne naturali possono essere di origine animale. Controlliamo bene le confezioni prima dell'acquisto. Le spugne sintetiche rischiano di rovinarsi facilmente e poi dovranno essere gettate tra i rifiuti indifferenziati. Una delle scelte più durature è rappresentata dai guanti di spugna, realizzati con lo stesso tessuto degli asciugamani. Non si rovinano, asciugano in fretta e durano davvero per molti anni.

4) Acqua troppo calda

Chi non ama le docce calde, soprattutto in inverno? Attenzione però. L'acqua della doccia non deve risultare troppo calda per non creare problemi alla circolazione e per non causare abbassamenti di pressione. Inoltre, l'acqua troppo calda non è benefica per chi ha la pelle molto sensibile o per chi soffre di eczema. A causa del calore, infatti, la pelle può irritarsi e arrossarsi facilmente. Meglio una doccia tiepida, senza dimenticare gli effetti positivi di una doccia fredda.

Leggi anche: Idroterapia: 10 buone ragioni per farsi una doccia fredda

5) Docciaschiuma

Scegliete sempre con attenzione il vostro docciaschiuma. Se opterete per i prodotti ecologici e a base di ingredienti provenienti da agricoltura biologica, il momento della doccia e della cura personale diventerà anche un'occasione per rispettare l'ambiente. Meglio scegliere prodotti a basso impatto ambientale e a base di ingredienti il più possibile innocui per la pelle e per l'ambiente. Utilizzate soltanto la quantità di prodotto davvero necessaria.

6) Shampoo

Ricordate sempre di chiudere l'acqua della doccia mentre vi insaponate il corpo e quando applicate e massaggiate lo shampoo. In questo modo eviterete degli inutili sprechi idrici e potrete risparmiare sulla bolletta. Se scegliete uno shampoo ecologico, ricordate che è più semplice applicarlo sui capelli già inumiditi, in modo che faccia più schiuma, così da sprecare minori quantità di prodotto. Il consiglio è comunque valido per ogni tipo di shampoo.

7) Risciacquo

Risciacquate sempre bene sia la pelle che i capelli. È un consiglio molto utile per chi ha la pelle sensibile e per chi soffre di allergie o intolleranze ai componenti presenti negli shampoo e nei docciaschiuma. Risciacquando bene i detergenti e la loro schiuma, la pelle risulta pulita e protetta. Se non avrete lasciato scorrere l'acqua inutilmente mentre vi stavate insaponando, potrete dedicarvi con cura al risciacquo, senza temere sprechi eccessivi.

8) Scrub

Qual è il momento ideale per applicare sulla pelle lo scrub e i prodotti esfolianti? Dovrete procedere prima della doccia, e quindi non dopo o durante. L'applicazione dello scrub può avvenire non appena sarete entrati nella doccia, prima di iniziare a lavarvi. Inumidite leggermente la pelle del viso e del corpo e applicate lo scrub. Infine, massaggiate e risciacquate. In sostituzione dello scrub, potrete massaggiare la pelle con dell'olio di sesamo prima della doccia, per facilitare l'eliminazione delle tossine, come suggerisce l'Ayurveda.

9) Asciugamano

Quando vi asciugate, procedete sempre in modo delicato. Mentre magari potrete lavarvi rapidamente per risparmiare acqua, potrete dedicare alla vostra pelle tutto il tempo necessario ad asciugarla con cura. Non strofinatela, ma tamponatela delicatamente con l'asciugamano, massaggiatela e ricordate di trattare il vostro corpo sempre con la massima dolcezza. Vi sentirete molto più rilassati.

10) Phon

Una volta terminata la doccia, non possiamo che pensare al risparmio energetico. Proviamo a scegliere un phon con opzione eco, a non utilizzarlo mai alla massima temperatura, sia per risparmiare energia che per non rovinare i capelli, ed a tamponare ed asciugare la nostra chioma molto bene con l'asciugamano, così da minimizzare l'utilizzo dell'asciugacapelli.

Un ultimo suggerimento per risparmiare acqua sotto la doccia? Se siete in compagnia della vostra dolce metà, potrete fare la doccia insieme. Se siete single, non disperate! Anche voi potrete risparmiare acqua, in maniera un po' meno romantica e divertente. La modella Gisele Bundchen suggerisce di fare la pipì sotto la doccia per evitare di sprecare l'acqua dello sciacquone del WC. E se lo dice una star...

Marta Albè

Leggi anche:

- Risparmio idrico: quanto tempo passi sotto la doccia?
- Idroterapia: 10 Buone ragioni per farsi una doccia fredda
- Washit: fare il bucato con l'acqua sprecata della doccia

forest bathing sm

Trentino

I migliori itinerari da fare a piedi o in bici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram