pulire sbrinare frigorifero

Pulire e sbrinare il frigorifero è fondamentale per garantire un efficiente e corretto funzionamento dell'elettrodomestico. Accompagnare lo sbrinamento con una pulizia completa e profonda permette di risparmiare tempo e di rendere splendente il frigorifero in tutti i suoi scomparti.

Chi possiede un frigorifero dotato di sistema no-frost parte avvantaggiato, poiché non dovrà affrontare la formazione di blocchi di ghiaccio. Attenzione però, quando staccherete la spina di un frigorifero no-frost, dovete occuparvi della raccolta dell'acqua che verrà rilasciata dall'elettrodomestico. Si tratta di un'operazione che può essere facilitata consultando il manuale di istruzioni del frigorifero e seguendo alcuni semplici consigli.

1) Scegliete di pulire e sbrinare il frigorifero e il freezer quando ormai sono quasi vuoti. Il momento ideale potrebbe essere poco prima della partenza per un viaggio. Se avete un freezer di riserva potrete spostare là i cibi surgelati. Gli alimenti presenti in frigorifero potranno resistere per il tempo necessario all'interno di una borsa-frigo o in una cantina fresca.

2) Dopo aver svuotato il frigorifero e il freezer, staccate la spina dalla presa di corrente, in modo tale da permettere l'inizio dello sbrinamento. I sistemi no-frost permettono solitamente di posizionare una ciotola al di sotto del punto di fuoriuscita dell'acqua, che verrà raccolta del tutto nel giro di poco tempo. Per una maggiore sicurezza, potete posizionare degli asciugamani, un panno in microfibra o un tappetino di spugna al di sotto e intorno al contenitore prescelto.

3) Se il vostro frigorifero non è dotato di un sistema no-frost e di sbrinamento automatico, potrete ricorrere ad alcuni trucchi per agevolare lo scioglimento del ghiaccio - che sarà più rapido durante le giornate estive. Potrete riporre all'interno del frigorifero e del freezer già spenti delle ciotole con acqua calda o dei panni imbevuti con essa.

4) Mentre il freezer si trova in corso di scongelamento, potete occuparvi della pulizia del frigorifero. Cogliete l'occasione per rimuovere tutti i ripiani, i cassetti e i contenitori presenti all'interno di esso. Occupatevi del loro lavaggio, che può essere facilitato se avete a vostra disposizione una vasca da bagno in cui posizionare i ripiani e i cassetti più grandi. Per il lavaggio delle varie parti estratte dal frigorifero potrete utilizzare acqua calda e bicarbonato, che avrà un effetto pulente e deodorante. Ricorrete a detersivo per piatti ecologico per rimuovere le macchie e gli aloni più ostinati. Se avete notato la presenza di muffa, unite al detersivo qualche goccia di aceto o di olio essenziale di tea-tree. Lasciate agire prima di strofinare.

5) Risciacquate ed asciugate molto bene i cassetti e i ripiani del frigorifero. Prima di riporli al loro posto, occupatevi della pulizia dell'interno dell'elettrodomestico, spruzzando semplicemente dell'acqua calda a cui avrete aggiunto una piccola quantità di bicarbonato. L'asciugatura sarà più rapida ricorrendo ai panni in microfibra.

6) Quando lo scongelamento del freezer sarà terminato, rimuovete manualmente eventuali residui di ghiaccio, magari servendovi di una piccola spatola per fare leva. Raccogliete il ghiaccio in un secchio o nel lavello. Pulite l'interno del freezer, i suoi sportelli e eventuali cassetti utilizzando sempre acqua e bicarbonato. Asciugate molto bene ripiani, contenitori e superfici interne prima di rimettere l'elettrodomestico in funzione.

7) Dopo la pulizia interna del freezer e del frigorifero, passate al lavaggio delle parti esterne, con particolare attenzione alle maniglie. Effettuate la pulizia utilizzando acqua e bicarbonato, oppure dei detergenti spray ecologici e delicati.

8) Se la pulizia e lo sbrinamento del frigorifero hanno preceduto una partenza, ricordate di lasciare la spina staccata dalla presa di corrente e di mantenere gli sportelli aperti, per evitare la formazione di cattivi odori.

9) Se dopo la pulizia avrete la necessità di riportare in funzione il vostro frigorifero e freezer, riposizionate al suo interno tutti i ripiani già lavati ed asciugati ed attendete, eventualmente, il tempo indicato dal manuale di istruzioni per riporre nuovamente all'interno dell'elettrodomestico i vostri alimenti.

10) Regolate la temperatura cercando di rispettare i valori necessari per la conservazione degli alimenti e senza dimenticare le opportunità di risparmio energetico. Riempite nuovamente il frigo inserendo gli alimenti in contenitori adatti e puliti, cercando di mantenerli lontani dal fondo, in modo da garantire una perfetta diffusione del freddo. Infine, riponete in frigorifero un bicchierino o una ciotolina colmi di bicarbonato, che assorbirà tutti i cattivi odori che potrebbero formarsi in futuro.

Marta Albè

Fonte foto: webmd.com

Leggi anche:

- Come pulire in modo naturale gli elettrodomestici della cucina

- Estate: le 10 regole per conservare gli alimenti in frigo

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram