lavare le mani

Lavarsi le mani, ecco un semplice gesto quotidiano che tutti noi compiamo abitualmente e che deve essere effettuato con particolare cura dopo aver svolto dei lavori che comportano che la nostra pelle entri a contatto con sostanze macchianti e con sporcizia. Per effettuare il quotidiano lavaggio delle mani e la loro corretta pulizia senza utilizzare sostanze e prodotti aggressivi, è possibile ricorrere a numerosi rimedi naturali e casalinghi.

Il rimedio più pratico consiste nel usodel sapone naturale ed ecologico, da preparare in casa o da acquistare nei negozi di prodotti biologici. Numerose sono, inoltre, le alternative alla saponetta, che si trova normalmente a nostra disposizione, ma che per le popolazioni che vivono nelle aree più povere del mondo rappresenta un lusso, la cui assenza è causa della diffusione di patologie che possono risultare mortali, in una situazione completamente rovesciata rispetto a quello che potrebbe essere considerato un vero e proprio eccesso di igiene nei Paesi industrializzati. Avere a disposizione del sapone per il lavaggio delle mani - come ricorda l'Unicef - per le popolazioni più povere potrebbe rappresentare un'arma di difesa contro la diffusione di polmonite e di infezioni pericolose acute, oltre che contro il rischio di mortalità per diarrea ed al momento del parto.

1) Sapone naturale

Per lavarsi le mani, quando è necessario ricorrere al sapone, l'alternativa maggiormente ecologica è costituita da una saponetta naturale preparata in casa con pochi semplici ingredienti. La preparazione casalinga del sapone con il metodo a freddo richiede l'impiego della soda, che nel processo di saponificazione scomparirà completamente, in modo tale da ottenere un prodotto non inquinante, oltre che davvero economico.

Leggi anche: Come fare il sapone in casa con appena 3 ingredienti

2) Farina di ceci

Un opzione detergente comoda ed a basso costo è rappresentata dalla farina di ceci, utile per sostituire in maniera naturale i detergenti aggressivi nel caso in cui ci si debba lavare spesso le mani. È sufficiente conservarla in un contenitore accanto al lavello, insieme ad un cucchiaino, con cui prelevarne una piccola quantità da versare sulle mani umide, per poi strofinarle e risciacquarle per ottenere il risultato desiderato.

Leggi anche: Farina di ceci: 10 usi e ricette per trattamenti di bellezza fai-da-te

3) Farina d'avena

Un'ulteriore alleata della pulizia naturale delle mani è la farina d'avena. La farina d'avena può essere utilizzata nello stessa maniera della farina di ceci, nel caso di mani non molto sporche. Se invece è necessario lavare le mani ad esempio dopo aver lavorato in giardino, è possibile creare una pasta lavante mescolando la farina d'avena con dell'acqua o con del latte, anche vegetale, in modo da ottenere nello stesso tempo un effetto sia pulente che emolliente.

Leggi anche: 15 usi alternativi della farina d'avena

farina_avena_usi

4) Limone

Il limone risulta adatto per rimuovere eventuali macchie di nicotina presenti sulle dita. È necessario strofinare mezzo limone sui punti critici ogni volta in cui ciò sia possibile per smacchiare gradualmente la pelle. Strofinare le dita con delle fettine di limone o con del succo di limone permette di eliminare da esse eventuali cattivi odori.

Risultati immagini per limone site:greenme.it

5) Dentifricio

Il dentifricio si rivela particolarmente adatto per la pulizia delle unghie, in particolar modo per la rimozione di eventuale macchie giallognole causate da un utilizzo prolungato dello smalto. Il prodotto deve essere strofinato delicatamente sulle unghie con l'aiuto di uno spazzolino. Se il dentifricio contiene bicarbonato o percarbonato, potrà avere effetti sbiancanti sulle unghie. Quale dentifricio scegliere? È consigliabile optare per un dentifricio contenente ingredienti biologici, ecologico e non testato su animali, verificando la presenza delle relative certificazioni sulle confezioni.

LEGGI anche: 15 usi alternativi del dentifricio

Risultati immagini per dentifricio site:greenme.it

6) Bicarbonato di sodio

Nel caso in cui le mani risultino particolarmente sporche, una pasta lavamani casalinga può essere preparata aggiungendo acqua a poco a poco in mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio, in modo tale da ottenere un composto di consistenza cremosa da strofinare delicatamente sulle mani e sulle dita. Immergere le dita in acqua e bicarbonato può essere utile per eliminare da esse i cattivi odori lasciati da alimenti come aglio e cipolle.

Leggi anche: 50 fantastici usi alternativi del bicarbonato di sodio

Risultati immagini per Bicarbonato di sodio site:greenme.it

7) Patate

In cucina, quando non si indossano dei guanti, si rischia di macchiarsi facilmente le dita maneggiando frutta ed ortaggi ricchi di pigmenti, come le barbabietole, le zucche, le pesche,, le fragole o i frutti di bosco. Per facilitare la rimozione della macchie è possibile strofinare su di esse una fettina di patata cruda.

LEGGI anche: 20 usi alernativi delle patate

Risultati immagini per patate site:greenme.it

8) Olio d'oliva

L'olio d'oliva accorre in nostro aiuto nel caso in cui si renda necessario rimuovere dalle mani delle macchie provocate dal contatto con tempere e vernici. È possibile ricorrere alla preparazione du una miscela composta da un cucchiaino di olio d'oliva, da uno di zucchero e da uno di sale da strofinare per diversi minuti tra i palmi delle mani prima di passare al lavaggio con il sapone naturale.

LEGGI anche: 23 usi alternativi dell'olio di oliva

Risultati immagini per olio oliva site:greenme.it

9) Ghassoul

Il ghassoul è un argilla saponifera naturale estratta prevalentemente nelle zone della Siria e del Marocco. Essa viene mescolata a semplice acqua o ad acqua di rose per effettuare il lavaggio del corpo e dei capelli. Ha proprietà detergenti e lenitive che ne permettono l'impiego per il lavaggio delle mani, semplicemente mescolandone delle piccole quantità con dell'acqua, fino ad ottenere un composto cremoso da strofinare sui palmi e sulle dita. È acquistabile online, in erboristeria e nei negozi di prodotti naturali.

Leggi anche: Ghassoul: dalla terra il detergente naturale per corpo, viso e capelli

10) Come togliere il grasso dalle mani

Per eliminare le macchie di grasso dalle mani senza ricorrere a prodotti specifici è possibile ricorrere a del sapone naturale preparato in casa o a vero sapone di Marsiglia vegetale, da strofinare con l'aiuto di una spazzola o di una spazzolina sulle dita e sui palmi, utilizzando acqua calda e ripetendo l'operazione più volte. Per facilitare l'operazione è possibile ungere le mani con dell'olio, con del burro di karitè o con della margarina, secondo il principio per cui le sostanze grasse ed oleose contribuiscono a semplificare la rimozione delle macchie di grasso sulla pelle (come avviene, ad esempio, nella rimozione dal viso di tracce di cosmetici oleosi, come i rossetti, utilizzando dell'olio di mandorle dolci o altre tipologie di olio vegetale).

LEGGI anche:

Marta Albè

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram