Talco: l’uso prolungato aumenta il rischio di tumore alle ovaie?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Attenzione al talco. Una nuova ricerca americane suggerisce che le donne che usano regolarmente la polvere di talco per mantenere fresca la pelle, in realtà aumentano il loro rischio di sviluppare il cancro ovarico di quasi un quarto.

I ricercatori del Brigham and Women’s Hospital di Boston, Stati Uniti, hanno messo in guardia dalle particelle di polvere applicate vivino alle zone genitali, che possono viaggiare nel corpo di donna e scatenare un’infiammazione che permette alle cellule tumorali di prosperare. Secondo quanto riporta il Daily Mail, il team ha analizzato i dati di 8.525 donne con diagnosi di tumore ovarico e confrontato l’uso di borotalco con quello di 9.800 donne che sono rimaste immuni dal tumore.

I risultati, pubblicati sulla rivista Cancer Prevention Research, hanno dimostrato che applicando regolarmente le particelle di polvere dopo il bagno o la doccia si aumentava il rischio di tumore ovarico del 24 per cento. In passato, diversi studi hanno cercato di studiare il legame tra la polvere e i tumori. Ma i dati raccolti ora da otto studi separati tentano di dare una risposta definitiva.

È questo l’unico modo per battere sul tempo il cancro alle ovaie, conosciuto anche come “killer silenzioso” per il fatto che molti sintomi appaiono solo quando è già troppo avanzato: capire cosa lo scatena per prevenirlo.

Roberta Ragni

LEGGI anche:

Jhonson & Johnson: ritirata licenza in India per talco cancerogeno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook