@Diana Akhmetianova/Pexels

Spazzolatura a secco: una guida per scoprirne i migliori benefici per la pelle e come eseguirla correttamente

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La spazzolatura a secco è un trattamento ayurvedico esfoliante, in grado di riattivare la circolazione ed eliminare le cellule morte

La spazzolatura a secco nota anche come body brushing è un vero e proprio rituale per prendersi cura del proprio corpo. Ha tantissimi benefici: oltre a riattivare la circolazione, la spazzolatura a secco è un ottimo rimedio contro la pelle secca, è esfoliante e in grado di eliminare le cellule morte naturalmente presenti sulla pelle.

Spazzolatura a secco: che cos’è

La spazzolatura a secco è un classico rituale ayurvedico, che prevede di spazzolare tutto il corpo con uno speciale strumento a setole naturali. I benefici sono spesso cantati in modo aneddotico. Quindi, molte delle affermazioni su questo trattamento, che aiuta a ridurre la cellulite o persino a migliorare la funzione del sistema immunitario, dovrebbero essere studiate e analizzate dalla scienza. Tuttavia, ci sono davvero alcuni benefici per la pelle:

  • lucida la pelle: la spazzolatura a secco è un efficace esfoliante, il che significa che rimuove le cellule morte dallo strato superiore della pelle, migliorandone l’aspetto e rendendo più efficaci i seguenti trattamenti topici.
  • può favorire la circolazione: il drenaggio linfatico e la circolazione sono tra i benefici più noti di questo rituale. E’ stato dimostrato come il sistema linfatico lavora insieme al sistema circolatorio per rimuovere i rifiuti dell’organismo, motivo per cui alcuni ritengono la spazzolatura a secco come un metodo “disintossicante”. È in discussione se sia effettivamente necessario stimolare manualmente la circolazione (alcuni studi mostrano che le pompe linfatiche possono migliorare la funzione linfatica) o se semplicemente muovere il corpo è sufficiente. Indipendentemente da ciò, gli studi dimostrano che una migliore circolazione migliora l’aspetto della pelle in generale.
  • è un momento di cura di sé: la spazzolatura a secco è un modo per prendersi cura del proprio corpo, un momento per concentrarsi sul proprio benessere; e sentirsi bene con il proprio corpo è sempre un obiettivo che vale la pena raggiungere.

Come effettuare la spazzolatura a secco

Ecco una guida passo passo al tuo rituale ayurvedico preferito.

Trova il tuo pennello

La prima cosa da fare è trovare il pennello perfetto. La maggior parte delle persone consiglia di utilizzare una spazzola con setole naturali o sintetichePer quanto riguarda l’impugnatura e il manico, tutto dipende dai gusti personali; ad esempio, molte persone preferiscono i modelli con una maniglia abbastanza lunga in modo da arrivare anche nei punti più difficili, come la schiena. 

Per i pennelli a secco di livello avanzato, in commercio puoi trovare anche opzioni con fibre di rame ioniche, che presumibilmente aiutano a disintossicare ancora di più il corpo, ma possono essere troppo dure, soprattutto, per i principianti.

Preparati

Dopo aver individuato la spazzola più adatta alle tue esigenze, è il momento di prepararsi. Dovrai essere completamente nudo; è meglio farlo prima di lavarti, poiché solleverai le cellule morte della pelle. Quindi, ti consigliamo di effettuare il tuo trattamento già nella doccia.

Il movimento

Per il movimento procedi facendo una media pressione, per non irritare la pelle. Ti consigliamo di eseguire ogni passaggio più di una volta, e sovrapporre le sezioni durante la spazzolatura. Lungo le curve (come le articolazioni) o le aree più piccole, passerai a movimenti più brevi e più rapidi.

Inizia dai piedi e spostati verso l’alto

Lo scopo della spazzolatura a secco è incoraggiare la linfa verso la parte superiore del busto e il torace, dove il fluido linfatico rientrerà nel flusso sanguigno: devi sempre seguire il sistema circolatorio.

Quindi, inizia con la parte superiore dei piedi, per poi passare alla parte inferiore della gamba, al ginocchio e alla coscia. Quando lavori sulla parte posteriore della coscia, considera il sedere come un’estensione della coscia e continua verso l’alto sulla parte bassa della schiena. Per quanto riguarda lo stomaco, alcuni consigliano di fare movimenti circolari, perché si pensa che aiutino la digestione ma non ci sono prove scientifiche che sia così.

Tratta la parte superiore del corpo

Proprio come inizi con i piedi, inizia con le mani e vai verso il cuore. Esegui una routine simile a quella che hai fatto con le gambe: spazzola il dorso delle mani, lavora intorno all’avambraccio e poi intorno alla parte superiore del braccio. Fai attenzione a trattare la parte superiore delle braccia con maggiore attenzione, poiché è lì che si trovano molti linfonodi (come regola generale, dovrai sempre prestare attenzione alle aree con linfonodi).

Termina con collo e décolleté

Qui dovrai essere più gentile, poiché la pelle è più delicata. Inoltre, qui occorre deviare alla tecnica dal basso verso l’alto, poiché sei al di sopra del livello del cuore. Inizia, dalla mascella e scendi verso il petto. Termina passando sopra il cuore con un movimento circolare per terminare il trattamento.

Fai una doccia

Dopo aver finito il tuo trattamento, procedi con la doccia; questo aiuterà a pulire il corpo dalle cellule morte, che si sono staccate durante il processo di spazzolatura. Ora che la pelle è completamente esfoliata, fai attenzione a come la lavi: evita gli scrub e i prodotti abrasivi.

Dopo la doccia, l’idratazione è fondamentale

Ricordati di idratare la pelle subito dopo la doccia, poiché assorbirà la crema più facilmente. E’ importante utilizzare prodotti di alta qualità, meglio se biologici, dopo le sessioni di spazzolatura a secco. Fallo mentre la tua pelle è umida, poiché l’olio o la crema verranno assorbite molto più rapidamente. Il risultato? Sarà una pelle morbida, liscia e idratata in profondità.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook