@Serezniy/123rf

Olio di semi di kiwi, uno scrigno segreto di acidi grassi Omega-3 per pelle e capelli setosi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’olio di semi di kiwi è un potente rimedio naturale, ricco di benefici per pelle e capelli. Scopriamo cos’è e le sue proprietà

Il kiwi è un frutto di forma ovale con una buccia marrone e una polpa verde smeraldo, dorata o brillante, con piccoli semi commestibili. Questo frutto ha un sapore delizioso, dolce e succoso, ed è giunto fino a noi dalla Nuova Zelanda all’inizio del 1900.

Il kiwi è anche chiamato uva spina cinese, pera di macaco, pesca di macaco, pera di vite, bacca di bosco, pesca solare, frutto di cespuglio peloso e frutto di meraviglia, e dai semi del frutto Actinidia chinesis viene estratto un olio portentoso. 

Un po’ di storia

È originario delle regioni meridionali e centrali della Cina, ed è stato introdotto all’inizio del XX secolo in Nuova Zelanda, il principale esportatore di kiwi. Questo frutto è stato chiamato kiwi perché somiglia a un pulcino di kiwi. Il kiwi era conosciuto in Giappone nel 1966, e alla fine degli anni ’70 ne iniziarono la coltivazione. Il Giappone produce attualmente circa 40000 tonnellate di kiwi in un anno.

Olio di semi di kiwi: cos’è e quali sono le sue proprietà

L’olio limpido e giallo viene estratto con il metodo della spremitura a freddo, e possiede più del 60% di acido alfa linolenico, ossia un acido grasso essenziale.

Questa sostanza è adatta per mantenere in salute i capelli e la pelle, perché garantisce il giusto livello di umidità. L’olio dei semi di kiwi aiuta a ridurre l’irritabilità, migliora la digestione, previene i calcoli renali o del tratto urinario, allevia i reumatismi, la dispepsia, cura le emorroidi, il vomito e previene l’ingrigimento precoce dei capelli.

L’olio di semi di kiwi ha un alto contenuto di acidi grassi essenziali, come l’acido linolenico e l’acido alfa linolenico; ha proprietà idratanti e nutrienti che aiutano a trattare la pelle secca, invecchiata e danneggiata. È utile anche per trattare i capelli secchi e sfibrati; inoltre, l’antiossidante presente in questo olio elimina i radicali liberi che sono la causa del danno e della degenerazione cellulare.

Ha un’alta concentrazione di vitamina C, che aiuta nella formazione di collagene e fornisce compattezza alla pelle contrastando l’invecchiamento. In più, l’olio di semi di kiwi contiene vari nutrienti e vitamine che prevengono comuni problemi dei capelli, come la forfora.

Benefici dell’olio di semi di kiwi

L’olio di semi di kiwi è ricco di benefici per la salute della pelle, dei capelli e dell’organismo in generale. Tra le principali proprietà segnaliamo:

  • promuove l’elasticità della pelle
  • riduce le rughe e la secchezza 
  • aiuta nel processo di rigenerazione cellulare
  • dona sollievo in caso di pelle squamosa, pruriginosa e irritata, come nel caso di psoriasi ed eczema
  • aiuta a trattare macchie, rughe, acne e pori dilatati
  • previene la perdita di idratazione 
  • rende i capelli morbidi e setosi

Precauzioni e possibili effetti indesiderati

Nonostante i numerosi benefici, questo olio può avere effetti indesiderati. Infatti, le persone allergiche a kiwi, nocciole, lattice, avocado, grano, semi di papavero e fichi dovrebbero evitare questo olio.

Inoltre, è opportuno usarlo in quantità moderate poiché un uso eccessivo potrebbe provocare diarrea, nausea e vomito, eruzioni cutanee e gonfiore. Le donne in dolce attesa e in allattamento dovrebbero consultare il medico per dell’uso.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook