@Anastasia Nelen/123rf

Detox capelli: purifica il cuoio capelluto con questi semplici rituali di bellezza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Pulire a fondo il cuoio capelluto e fare un vero e proprio detox capelli, specialmente dopo anni di trattamenti e l’uso di prodotti chimici, è una buona abitudine che ti regalerà una chioma sana, morbida e lucente.

Spesso si ricorre al detox capelli dopo aver usato per lungo tempo i classici prodotti convenzionali, realizzati con sostanze chimiche o ingredienti di bassa qualità.

Un processo di disintossicazione può aiutare a riequilibrare il cuoio capelluto, a liberare i capelli dall’accumulo soffocante di sostanze dannose e, in più, va a nutrire in profondità. Ma non è tutto, perché aiuta a stimolare i follicoli piliferi, favorendo la ricrescita, a pulire il cuoio capelluto da forfora, acne e formazione di croste. 

Ma quando è il momento di disintossicare i capelli? È abbastanza semplice, se hai un cuoio capelluto pruriginoso, grasso o infiammato, follicoli secchi, perdita di capelli o dolore al cuoio capelluto, è il momento di procedere con il detox.

Come disintossicare i capelli: 3 rimedi fai da te

Maschera detox per capelli

Per quanto complesso possa sembrare, la maggior parte delle istruzioni per la disintossicazione dei capelli sono convenienti e utilizzano tre semplici ingredienti, che possono essere applicati in cinque semplici passaggi.

Come con tutti i metodi casalinghi, ti consigliamo di eseguire un patch test prima dell’uso e lavare immediatamente se la pelle si sente a disagio.

Ingredienti:

  • Polvere di argilla bentonitica. Questa polvere ha un’alta concentrazione di minerali, tra cui silice, calcio, magnesio, sodio, ferro e potassio. Inoltre assorbe ed elimina i pori ostruiti, inclusi metalli pesanti, impurità e sostanze chimiche.
  • Aceto di mele. È ricco di vitamine B e C e minerali per i capelli. È anche un antinfiammatorio, che può aiutare con la forfora.
  • Gel di aloe vera. Gli enzimi proteolitici in questo gel possono aiutare a riparare le cellule morte della pelle sul cuoio capelluto. È anche un ottimo balsamo e previene il prurito.

(Leggi anche: 20 fantastici utilizzi dell’Aloe Vera)

Procedimento:

  • Combina 1/2 tazza di polvere di argilla, aceto di mele e gel di aloe vera.
  • Distribuire generosamente su tutti i capelli, applicando anche sul cuoio capelluto.
  • Metti una cuffia da doccia e lascia riposare per 20-30 minuti. Non lasciare che la miscela si asciughi.
  • Risciacqua i capelli con 1 tazza di aceto bianco e lasciali riposare per almeno 1-3 minuti, quindi utilizzare uno shampoo chiarificante.
  • Termina con il risciacquo oppure l’ammollo per pulire profondamente i capelli.
Maschera per capelli

@Elena Nazarova/123rf

Massaggio del cuoio capelluto a base di olio

Per il cuoio capelluto più sensibile, in particolare le persone che hanno capelli trattati, un massaggio del cuoio capelluto a base di olio può essere d’aiuto.

Scegli gli oli in base alle esigenze dei tuoi capelli, diluiscili se necessario, quindi massaggiali profondamente sul cuoio capelluto per 15 minuti. Puoi anche avvolgere i capelli in una cuffia da doccia per lasciarli in ammollo. Siediti al sole per lasciare che il calore apra i pori dei tuoi capelli.

Ecco perché usare gli oli, tutti i benefici:

  • girasole: dona lucentezza
  • cocco: idrata i capelli danneggiati
  • oliva: idrata i capelli spessi, trattati e danneggiati
  • jojoba: idrata i capelli danneggiati, il cuoio capelluto pruriginoso
  • argan: migliora la salute del cuoio capelluto e protegge dai danni e dalla caduta dei capelli
  • oli essenziali: stimolatori per favorire la crescita, e contrastare l’acne, il prurito e altro ancora

Crea la tua ricetta disintossicante

Se sei diffidente nell’usare argilla o oli sui capelli, ci sono molti altri ingredienti naturali che puoi usare per aiutare a rimuovere l’accumulo. Eccone alcuni:

Acqua micellare: questo detergente rimuove le impurità senza seccare la pelle.

Bicarbonato di sodio: può rimuovere sebo e accumuli, ma non va bene per capelli secchi, trattati o danneggiati dal calore. Non ci sono prove che il bicarbonato di sodio possa ammorbidire i capelli o ridare lucentezza. 

Il cuoio capelluto medio ha un livello di pH di 5,5 e il fusto del capello ha un livello di pH di 3,67; per la salute della chioma è necessario mantenere questo equilibrio, ma il bicarbonato di sodio ha un livello di pH di 9, e una ricerca mostra che i prodotti con un livello di pH elevato possono aumentare:

  • danno alla cuticola
  • rottura dei capelli
  • crespo
  • irritazione

Albumi: alcuni sostengono che mescolare gli albumi con l’olio di cocco rafforzi i capelli. Una ricerca ha dimostrato che le donne che non consumano abbastanza proteine ​​possono avere problemi di diradamento, fragilità e perdita dei capelli. Anche i trattamenti chimici, le tecniche di styling e l’ossidazione ambientale contribuiscono alla perdita di proteine ​​nei capelli; quindi, applicare una maschera a base di albumi può aiutare a prevenire e trattare tali problematiche.

Aglio: come maschera, l’aglio può aiutare la crescita dei capelli, ma occorre diluirlo con un olio vettore per evitare ustioni chimiche. Uno studio del 2016 ha scoperto che l’aglio protegge i cheratinociti dai danni dei raggi UV e si è dimostrato promettente anche come ingrediente naturale antietà. I cheratinociti sono cellule della pelle che producono cheratina, queste cellule si trovano sullo strato esterno della pelle, compresa la pelle del cuoio capelluto e nei follicoli piliferi.

Uno studio pubblicato nel 2007 ha dimostrato che i pazienti con alopecia che hanno applicato gel all’aglio su punti calvi del cuoio capelluto hanno migliorato la ricrescita dei capelli.

Alcuni dei benefici nutrizionali anche per i capelli:

  • L’aglio crudo è ricco di vitamine e minerali, come le vitamine B-6 e C, manganese e selenio, che favoriscono la salute dei capelli.
  • Le proprietà antimicrobiche e antimicotiche naturali presenti nell’aglio possono anche contribuire al benessere dei capelli, poiché possono aiutare a uccidere i batteri e combattere i germi, mantenendo tuo cuoio capelluto sano.

5 modi per mantenere i capelli disintossicati a lungo

Scegli lo shampoo giusto per il tuo tipo di capelli

Quando si tratta di shampoo, si desidera utilizzare uno shampoo detergente adatto al proprio tipo di capelli.

I capelli possono essere:

  • sottili
  • normali
  • naturale
  • danneggiato o colorato

Ti consigliamo di usare un prodotto realizzato appositamente per il tuo tipo di capelli, altrimenti continuerà a danneggiarli. Un ottimo punto di partenza è trovare un’etichetta che contenga la parola “aloe”, “tossina liberata” o “disintossicante”.

Anche lo shampoo chiarificante è un ottimo prodotto, perché ha la capacità di rimuovere l’accumulo di minerali, acqua dura e residui di styling. Uno dei vantaggi dello shampoo chiarificante è che non toglie l’umidità dai capelli colorati.

Capelli

@Puhhha/123rf

Pettina il cuoio capelluto con gli accessori giusti

Investi in pettini a denti larghi e uno scrubber per il cuoio capelluto. Usa il pettine a denti larghi per capelli asciutti, lavorando dalle radici alla punta. Puoi anche applicare l’olio prima dello shampoo per aiutare a lubrificare il fusto del capello. Questo aiuta a prevenire danni durante lo shampoo e i processi di asciugatura.

Quindi durante la doccia, usa uno scrubber per il cuoio capelluto, che dovrebbe essere sempre usato sott’acqua. Massaggia il cuoio capelluto con un movimento circolare per eliminare tutti gli accumuli, e risciacqua; oppure usalo per applicare il balsamo o le maschere condizionanti. Le setole della spazzola aiuteranno a stimolare il cuoio capelluto e consentiranno una più facile applicazione dei prodotti.

Usa oli naturali per mantenere sani i capelli e il cuoio capelluto

Gli oli sono un elemento essenziale per i capelli, soprattutto se naturali. Il motivo? Mantengono i capelli vivi, vibranti e lucenti; non dimentichiamo di applicarli anche sul cuoio capelluto, che deve anche essere oliato adeguatamente.

Secondo una ricerca del 2015 sui cosmetici per capelli, l’olio può migliorare la lubrificazione del fusto e aiutare a prevenirne la rottura se applicato regolarmente. Quando i ricercatori hanno studiato le proprietà dell’olio di cocco e dell’olio di girasole, hanno scoperto che hanno contribuito a evitare danni ai capelli, aumentare la lucentezza e ridurre il prurito. Tuttavia, solo l’olio di cocco potrebbe ridurre la perdita di proteine.

Burro per capelli per renderli morbidi 

Ci sono numerosi marchi tra cui scegliere e tutti sono disponibili in una vasta gamma di profumi. Si tratta di una miscela di oli e burro, che idrata e agisce come un protettivo per garantire che i capelli non si secchino, si sfibrino e non si danneggino.

Evitare prodotti chimici, calore e lavorazioni

I danni ai capelli causati dai continui trattamenti e dall’eccessivo calore, li rendono più porosi e più difficili da gestire.

Per far sì che la tua disintossicazione dei capelli abbia davvero effetto, dovresti evitare:

  • tingere i capelli, poiché lo sbiancamento e la colorazione possono danneggiare le tue ciocche
  • riscaldare i capelli con ferri da stiro o strumenti roventi
  • prodotti per capelli con sodio laureth solfato e sodio lauril solfato

Tuttavia, se cambiare il colore dei capelli fa parte della tua routine, assicurati che i prodotti siano adeguati. 

Il detox capelli ti regalerà una chioma come nuova, che ti farà smettere di usare trattamenti chimici o pesanti che cambiano lo stato naturale del cuoio capelluto. 

In caso di capelli molto danneggiati occorre un po’ più di tempo prima che tornino al loro splendore; il consiglio è di continuare il trattamento con balsami ricchi di sostanze nutritive, pieni di vitamine e privi di solfati e parabeni, oli e burro per capelli per trattenere l’umidità; ultimo, ma non meno importante, è effettuare tagli regolari in modo da mantenere le punte sane.

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook