Creme solari a confronto: il test di Altroconsumo premia Garnier, Lidl e altri prodotti con filtri e sostanze “controverse”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un nuovo test di Altroconsumo ha messo a confronto alcune tra le più note creme solari in commercio nel nostro paese, alcune delle quali destinate specificatamente ai bambini. La classifica, però, ci lascia un po’ perplessi, in particolare per la presenza in alcune di queste protezioni solari di ingredienti dubbi, potenzialmente dannosi per la salute e l’ambiente.

Sappiamo ormai quanto sia importante proteggersi dal sole, soprattutto quando siamo al mare o in piscina, ecco allora che in borsa non deve mancare mai la protezione solare per noi e per i nostri bambini. Ma quale scegliere? Ogni anno diversi test, effettuati nel nostro paese o all’estero, confrontano i più noti prodotti in commercio valutando efficacia ma anche sicurezza di ogni singola crema o spray solare.

Non sempre però i risultati sono univoci e spesso questo è dovuto al fatto che vengono considerati parametri differenti nell’analisi ma anche ad una maggiore o minore “severità” del test rispetto alla presenza, nella composizione di creme o spray, di ingredienti critici per la nostra salute e l’ambiente.

Poche settimane fa vi avevamo parlato dell’analisi sui solari per bambini e neonati di Okotest.

Ora a questo si aggiunge il nuovo test di Altroconsumo. La nota rivista italiana ha preso in esame 42 differenti prodotti, nello specifico 16 creme solari per bambini +50:

  • APTONIA (DECATHLON) KIDS SPRAY SOLARE PROTETTIVO
  • AVÉNE LAIT ENFANTS SPF 50+
  • BILBOA BIMBI SPRAY SOLARE MULTI-POSIZIONE
  • CHICCO SPRAY SOLARE
  • CIEN SUN (LIDL) SPRAY SOLARE PER BAMBINI
  • COOP LATTE SOLARE SPRAY PER BAMBINI
  • GARNIER AMBRE SOLAIRE KIDS ADVANCED SENSITIVE SPRAY ANTI-SABBIA
  • EUCERIN SENSITIVE PROTECT KIDS SUN SPRAY
  • ISDIN PEDIATRICS FOTOPROTECTOR TRANSPARENT SPRAY WET
  • LICHTENA DERMOSOLARI LATTE SPRAY BIMBI SPF 50+
  • MUSTELA BEBÉ ENFANT LATTE SOLARE
  • NEAR SUN (EUROSPIN) CREME SOLARE BAMBINI 50+
  • NIVEA SUN KIDS PROTECT&PLAY SPRAY
  • NIVEA SUN KIDS SENSITIVE PROTECT&PLAY SPRAY SKIN SPF 50
  • URIAGE BARIÉSUN SPRAY KIDS
  • VICHY IDÉAL SOLEIL SPRAY DOLCE BAMBINI

15 creme solari SPF 30:

  • AVÉNE LATTE ALTA PROTEZIONE
  • BIOSOLIS LAIT SOLAIRE
  • BIOTHERM WATERLOVER SUN MILK SPF 30
  • BIOTHERM LAIT SOLAIRE HYDRATANT
  • CIEN SUN (LIDL) LATTE SOLARE CLASSIC SPF 30
  • CLINIQUE LOZIONE PROTETTIVA SOLARE MINERALE PER CORPO
  • COOP LATTE SOLARE IDRATAZIONE INTENSA
  • EUCERIN SENSITIVE PROTECT SUN LOTION EXTRA LIGHT SPF 30
  • EQUILIBRA ALOE CREMA SOLARE 40% ALOE VERA SPF 30
  • LA ROCHE POSAY ANTHELIOS LAIT CONFORT
  • NIVEA SUN SENSITIVE IMMEDIATE PROTECT LATTE SOLARE FP 30
  • NUXE SUN LATTE DELIZIOSO ALTA PROTEZIONE
  • VICHY IDÉAL SOLEIL LATTE FRESCO IDRATANTE
  • YVES ROCHER SOLAIRE LATTE CONFORT
  • WELEDA STELLA ALPINA CREMA SOLARI SPF 30

e 11 spray SPF 30:

  • BIOTHERM SPRAY SOLAIRE LACTÉ
  • BILBOA COCONUT BEAUTY
  • BIONIKE DEFENCE SUN LATTE SPRAY
  • CAUDALIE SPRAY SOLAIRE LACTÉ SPF 30
  • GARNIER AMBRE SOLAIRE DRY PROTECT
  • ISDIN FOTOPROTECTOR TRANSPARENT SPRAY WET SKIN SPF 30
  • LA ROCHE POSAY ANTHELIOS SPRAY INVISIBLE SPF 30
  • NIVEA SUN PROTECT & BRONZE SPRAY SOLARE
  • PIZ BUIN INSTANT GLOW SKIN ILLUMINATING
  • ROC SOLEIL PROTECT LAIT HYDRATANT
  • VICHY CAPITAL SOLEIL SPRAY ANTI-DISIDRATAZIONE SPF 30

Il test si è basato su 4 parametri principali:

  • le analisi di laboratorio per valutare la reale protezione dai raggi UVA e UVB
  • l’impatto ambientale del prodotto
  • la prova d’uso (consistenza, capacità di assorbimento, effetto sulla pelle, profumo, ecc.)
  • la completezza e chiarezza dell’etichetta

Considerando tutti i parametri, Altroconsumo mette sul podio Biotherm con la sua Waterlover Sun Milk Spf 30 che, nel complesso, raggiunge il punteggio più alto (70/100, non proprio vicinissimo comunque alla perfezione).

Poco sotto, con 67/100 troviamo:

  • Avéne lait enfants Spf 50+
  • Avéne latte alta protezione
  • La Roche Posay Anthelios Spray Invisible SPF30
  • Garnier Ambre Solaire Kids advanced sensitive spray anti-sabbia
  • Cien Sun spray solare per bambini

Subito sotto, sempre con un punteggio ravvicinato ai precedenti (66/100) e sostanzialmente buono troviamo:

  • Nivea Sun Protect & Bronze spray solare
  • Biotherm spray solaire lacté
  • Vichy Idéal soleil spray dolce bambini
  • Aptonia (Decathlon) kids spray solare protettivo
  • Eucerin sensitive protect sun lotion extra light SPF30

Altroconsumo suggerisce alla fine come migliori acquisti, considerando il punteggio ma ma anche il prezzo: Cien Sun di Lidl e lo spray Protect & Bronze di Nivea Sun

Di qualità bassa, e dunque in fondo alla classifica, sono finiti invece:

  • CAUDALIE SPRAY SOLAIRE LACTÉ SPF 30
  • CLINIQUE LOZIONE PROTETTIVA SOLARE MINERALE PER CORPO
  • BIOSOLIS LAIT SOLAIRE

Tutte le altre creme sono sostanzialmente “nel mezzo”, comunque tra il buono e una qualità “media”.

Risultati molto diversi rispetto, ad esempio, a quelli del già citato Okotest che, nella crema solare per bambini Ambre solaire kids 50+, aveva sottolineato la presenza di un filtro potenzialmente pericoloso come l’homosalate, accusato di riuscire ad entrare nel flusso sanguigno e di essere un interferente endocrino. Per questo il test tedesco  aveva messo il prodotto Garnier addirittura in ultima posizione!

Poi, sempre prendendo come esempio la crema solare Ambre solaire kids 50+, la presenza all’interno della sua composizione di PEG, siliconi e altri composti plastici la rendono decisamente poco amica dell’ambiente. Questi polimeri possono infatti penetrare, attraverso le acque reflue, nell’ambiente risultando poi difficili da degradare.

Il solare per bambini Avené, invece, è stato considerato buono anche dall’analisi di Okotest.

Per quanto riguarda le creme solari per i più grandicelli, la prima del test, ovvero la Biotherm Waterlover Sun Milk Spf 30, contiene octocrylene (filtro accusato di essere un interferente endocrino) PEG e altri ingredienti discutibili.

Tra l’altro, una ricerca della Food and Drug Administration (FDA) ha confermato quanto già precedenti studi avevano ipotizzato: le sostanze chimiche presenti nelle protezioni solari possono rimanere in circolo nel sangue per lungo tempo (tra queste anche l’octocrylene).

Paremtro, questo, non inserito nella valutazione di Altroconsumo.

Insomma, indubbiamente i giudizi sui prodotti possono essere molto differenti da test a test, come al solito sta a noi fare una scelta consapevole, leggendo e interpretando correttamente l’Inci di ciò che acquistiamo.

Fonte: AltroConsumo

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook