Crema cosmetica QEI+ Paris ritirata dal mercato perché pericolosa per la salute

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una nuova crema cosmetica schiarente, in vendita anche in Italia, è stata ritirata dal mercato perché pericolosa per la salute. Si tratta della crema cosmetica schiarente QEI+ Paris prodotta da Laboratoire Pharmaplus.

L’allerta arriva da RAPEX, il sistema europeo di segnalazione dei prodotti che possono mettere a rischio la salute dei consumatori. Il nome completo del prodotto è QEI+ Paris – Qualité Extrême Intense – Active Performance Multi-action.

Questa crema cosmetica viene venduta come prodotto indicato per schiarire le macchie della pelle. Il problema, come nel caso della crema schiarente Ultra Harmonie Reparateur 55H+ Paris – prodotta dalla stessa azienda e ritirata alcune settimane fa – è la presenza di idrochinone, una sostanza pericolosa per la salute.

L’idrochinone è una sostanza vietata dalla Direttiva sui Cosmetici 76/768/CEE. Il prodotto viene immesso sul mercato, come indica la segnalazione RAPEX, con il numero di identificazione 098864005200. Le Autorità ne hanno ordinato il ritiro dal mercato.

La crema schiarente in oggetto si trova facilmente in vendita su siti web che trattano questo tipo di prodotto ed è acquistabile anche dall’Italia. Per questo il prodotto è stato segnalato e ritirato anche nel nostro Paese. L’invito a chi avesse acquistato questa crema schiarente è di non utilizzarla.

In particolare, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” invita immediatamente le autorità competenti ad attivare una azione di controllo del mercato, per il tipo di rischio cui è esposto il consumatore. Infatti, in Italia è vietata la commercializzazione e l’importazione di prodotti che contengano idrochinone, sostanza notoriamente dannosa per rischio cancerogeno.

crema schiarente qei pari ritirata

L’idrochinone è stato vietato nella Comunità Europea a partire dal 2000 a causa dei forti effetti irritanti riscontrati e per la sua eccessiva tossicità a lungo termine. Questa sostanza viene operò ancora venduta ed utilizzata negli Stati Uniti: ecco dunque l’invito ad una maggiore attenzione agli ingredienti quando si acquistano i prodotti cosmetici, soprattutto se provengono dall’estero.

Marta Albè

Fonte foto: Europa.eu

Leggi anche:

Crema cosmetica schiarente contro le macchie ritirata dal mercato perché pericolosa per la salute

Gli ingredienti più tossici contenuti nei cosmetici

Creme solari: l’80% dei prodotti non funziona o contiene ingredienti preoccupanti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook