Capelli grassi: 8 rimedi naturali

rinforzare capelli - fonte foto: beauty-blogs.com

Come risolvere il problema dei capelli grassi? Croce di una donna su 4, i capelli grassi – unti e bisunti alla radice e, scherzi del destino, secchi e strasecchi sul resto della lunghezza e a volte pure maleodoranti – possono essere curati efficacemente anche con rimedi naturali.

In primo luogo, quello che di sicuro va evitato per non sembrare una scimmietta appena leccata teneramente in testa dalla sua mamma, è lavarsi la sudicia chioma con shampoo aggressivi. Ciò che scatena i capelli grassi, infatti, è l’eccesso di sebo e stare lì a strofinare quotidianamente con prodotti non specifici significherebbe imporre alle ghiandole sebacee di lavorare di più e produrre più sebo. E ogni giorno è una battaglia nuova.

Allora, se volete evitare le (chimiche) soluzioni tricologiche in commercio, ecco alcuni rimedi da eseguire direttamente a casa:

Limone

Il limone è un must per chi vuole risolvere il problema dei capelli grassi. Applicate sui capelli bagnati il succo di due limoni, massaggiate il cuoio capelluto e risciacquate. Vedrete la vostra capigliatura più lucida e brillante.

LEGGI anche: Limone: tutti i benefici e i 5 modi per utilizzarlo come rimedio

Aceto di mele

Utilizzato come il limone, l’aceto di mele ha proprietà detergenti e sgrassanti e ridona luminosità e vigore ai capelli rendendoli così lucenti e puliti.

LEGGI anche: Aceto di mele: i mille benefici per la tua salute

Menta

Quello che vi serve sono una manciata di foglie di menta fresca e un pentolino nel quale bollirle una volta pestate per bene. Otterrete una poltiglia da far raffreddare e a cui aggiungerete due cucchiai di aceto di mele. Applicate il tutto sulla testa pulita e risciacquate.

LEGGI anche: Menta: proprietà, benefici e utilizzi

Farina o amido di mais

Farina di mais o amido di mais possono essere un ottimo rimedio naturale per rimuovere il grasso dal cuoio capelluto. Versate un cucchiaio di farina di mais o amido di mais in un recipiente con un pizzico di sale e pepe e applicate il composto sui capelli asciutti. Lasciate in posa 15 minuti ed eliminate via la maschera con una spazzola. Il trattamento può essere applicato a giorni alterni.

LEGGI anche: Amido di mais: 10 usi alternativi

Rucola

Un buon shampoo sgrassante si ottiene preparando un infuso di rucola, le cui foglie sono ricche di vitamina C, e mischiandolo con un cucchiaio di bicarbonato e mezzo cucchiaino di zolfo.

Argilla

Cara vecchia maschera al’argilla: versate in una ciotola una manciata d’argilla verde in polvere (che potrete comprare in erboristeria), mischiatela con aceto diluito in acqua al 50% e applicate la maschera sui capelli, lasciando agire per 10 minuti. Risciacquate con acqua tiepida.

LEGGI anche: Maschera viso all’argilla per pelle secca, normale o grassa

Oli essenziali

Al vostro shampoo potreste aggiungere 3 o 4 gocce di olio essenziale d’arancia, di lavanda oppure di salvia, che posseggono proprietà toniche e antisettiche ottime per i capelli grassi. Buono anche l’olio di timo: mescolate 2 gocce d’olio di timo o di rosmarino a un cucchiaio di aceto o succo di limone. Diluite il composto in un litro d’acqua minerale o sorgiva, con la quale sciacquerai i capelli.

LEGGI anche: Oli essenziali: 20 possibili utilizzi per la bellezza, la casa e la salute

Shampoo naturale fai-da-te

Fate una bella spesa dall’erborista e bollite in acqua 2 grammi di foglie di timo, 2 grammi di lavanda, 3 grammi di salvia e 2 di ortica. Oppure versate acqua bollente in una tazza con 15 grammi di rosmarino e lasciate riposare per 15 10 minuti circa. A questo punto poi filtrate e aggiungete mezzo bicchiere di sapone grattugiato o bianco. Lasciate sciogliere e raffreddare il composto. Infine aggiungete il succo di un limone e mettetelo in una bottiglia.

LEGGI anche: Come scegliere uno shampoo e come farlo da sé (video tutorial )…

La cura dei capelli grassi richiede anche una serie di semplici accorgimenti che vanno dallo shampoo a una serie di buone abitudini anche alimentari. È bene allora tenere a mente una lista di cose da fare e non fare:

Decisamente no:

– strofinare con troppo vigore la testa durante il lavaggio
– fare due lavaggi successivi
– usare acqua troppo calda
– usare il phon caldo a distanza ravvicinata
– usare pettini di metallo e pettini o spazzole a denti sottili e stretti
– stendere gel e oli sulla capigliatura

Decisamente sì:

– un piccolo massaggio sul cuoio capelluto prima dello shampoo per attivare la microcircolazione
– risciacquare con acqua fredda
– strofinare leggermente i capelli con un asciugamano prima di utilizzare il phon
– seguire un’alimentazione corretta, ricca di frutta e verdura.

Germana Carillo

Leggi anche:

8 Trattamenti naturali fai-da-te per la cura di tutti i tipi di capelli

7 modi per curare pelle e capelli…dal frigo e dalla dispensa

Gel per capelli naturale: 5 ricette ai semi di lino

Capelli: 6 alternative naturali allo shampoo

Coop

Arrivano nel reparto ortofrutta i meloni senza glifosato

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

dobbiaco

corsi pagamento

seguici su facebook