fiori_gelsomino

Oleolito al gelsomino fai-da-te. È da molto che non parlo di frivolezze perciò ecco qui utili consigli su come farsi da sé un bell'olio profumato per il corpo magari dopo-doccia o per un bel massaggio da farsi o perché no da farsi fare....

In un vasetto di vetro ben pulito mettete dell'olio - bisogna sceglierne uno che non abbia forte odore e sia piuttosto resistente all'irrancidimento, quindi niente olio di mandorle o di cereali e frutti, meglio andare su quello di riso, o di vinaccioli, o di macadamia, o di cocco ma solo d'estate quando è sciolto; l'ideale sarebbe la jojoba resistentissima, ma costa molto!

La sera (l'alba e il tramonto sono i momenti in cui il gelsomino ha un profumo più intenso) raccogliete abbastanza fiori da riempire l'olio, semplicemente facendoli cadere nel vasetto senza premere, poi chiudete e lasciate al buio un paio di giorni finché non avranno cambiato colore (da bianchi diventano marroncini). Allora eliminateli ad uno ad uno col cucchiaino, senza schiacciarli, e procededete ad una nuova carica, questo per 3 o 4 volte o anche per tutto il periodo della fioritura. Alla fine l’olio avrà una profumazione buonissima!

olio_gelsomino

Chiaramente la ricetta riguarda fiori di gelsomino ma si può fare con qualunque altro fiore o spezia o addirittura anche, per esempio con baccelli di vaniglia...insomma sperimentate…info e consigli anche su Equo, eco e vegan!

oleoliti

Kia - Carmela Giambrone

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram