fiori_gelsomino

Oleolito al gelsomino fai-da-te. È da molto che non parlo di frivolezze perciò ecco qui utili consigli su come farsi da sé un bell'olio profumato per il corpo magari dopo-doccia o per un bel massaggio da farsi o perché no da farsi fare....

In un vasetto di vetro ben pulito mettete dell'olio - bisogna sceglierne uno che non abbia forte odore e sia piuttosto resistente all'irrancidimento, quindi niente olio di mandorle o di cereali e frutti, meglio andare su quello di riso, o di vinaccioli, o di macadamia, o di cocco ma solo d'estate quando è sciolto; l'ideale sarebbe la jojoba resistentissima, ma costa molto!

La sera (l'alba e il tramonto sono i momenti in cui il gelsomino ha un profumo più intenso) raccogliete abbastanza fiori da riempire l'olio, semplicemente facendoli cadere nel vasetto senza premere, poi chiudete e lasciate al buio un paio di giorni finché non avranno cambiato colore (da bianchi diventano marroncini). Allora eliminateli ad uno ad uno col cucchiaino, senza schiacciarli, e procededete ad una nuova carica, questo per 3 o 4 volte o anche per tutto il periodo della fioritura. Alla fine l’olio avrà una profumazione buonissima!

olio_gelsomino

Chiaramente la ricetta riguarda fiori di gelsomino ma si può fare con qualunque altro fiore o spezia o addirittura anche, per esempio con baccelli di vaniglia...insomma sperimentate…info e consigli anche su Equo, eco e vegan!

oleoliti

Kia - Carmela Giambrone

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram