Black mask: cos'è, come si usa e come farla in casa

black-mask

Tra le maschere per il viso spopola la cosiddetta black mask che promette di eliminare punti neri e impurità rendendo così la pelle più sana e liscia. Scopriamo come farla in casa e in quali casi è preferibile non utilizzarla.

Come dice il nome, la black mask è una maschera di colore nero che si può applicare sul viso nel caso vi sia esigenza di purificare la pelle. Come mai è nera? E’ semplice, tra i suoi ingredienti fondamentali vi è il carbone vegetale che gli conferisce il caratteristico colore scuro.

Questa maschera di origine orientale sta spopolando un po’ in tutto il mondo, soprattutto tra le persone che vogliono eliminare il problema dei punti neri. Ciò è possibile grazie agli ingredienti di cui si compone che riescono ad intrappolare le impurità della pelle (che siano sebo in eccesso, cellule morte o altro), e ad eliminarle dal viso. Una volta tolta la maschera, infatti, si noterà subito una pelle più liscia e morbida senza più antiestetici punti neri.

E’ in particolare la presenza di carbone vegetale a conferire a questa maschera le grandi proprietà purificanti.

carbone vegetale

Black mask, come si usa

Usare la black mask è davvero semplice e veloce e questa caratteristica è probabilmente una delle chiavi del suo successo.

Per ottenere il massimo dei risultati sarebbe bene seguire 3 passaggi:

  • pulire preventivamente la pelle del viso con acqua calda in modo da dilatare i pori della pelle e permettere così alla maschera di agire meglio.
  • asciugare la pelle tamponandola delicatamente con un telo di cotone, facendo in modo di lasciarla comunque leggermente umida.
  • applicare la maschera con le dita o con un pennello da trucco evitando il contorno occhi, la bocca e le sopracciglia. La black mask va stesa in maniera uniforme e con uno strato non troppo sottile.

Bisogna poi lasciarla agire per diversi minuti (circa 20) finché non si secca completamente andando a formare una pellicola che a quel punto si riesce a togliere facilmente.

Una volta eliminata, noterete che tutti (o la maggior parte) dei punti neri sul viso sono stati eliminati. Potete infine passare un tonico delicato sulla pelle (va bene anche l’acqua di rose) e poi una crema idratante.

black mask

Black mask, dove si trova

Dato il grande successo della maschera al carbone vegetale, questa si può trovare facilmente nei negozi di cosmetici, erboristerie, farmacie e naturalmente online. Ne esistono diverse versioni, sia in quanto a tipologie di applicazione che a proprietà aggiuntive della maschera.

Si trovano infatti black mask in crema, in tessuto o in cerotti da applicare direttamente sui punti neri. Ci sono poi prodotti che, oltre all’effetto purificante, garantiscono un buon potere levigante e idratante.

Ce ne sono davvero per tutti i gusti e tutte le tasche! Se volete acquistarla, vi consigliamo di scegliere le varianti con buon Inci e biologiche.

Potete provare però anche a farla voi stessi in casa.

Black mask, come farla in casa 

E’ possibile preparare la black mask in casa seguendo diverse ricette. Tutte prevedono l’utilizzo di carbone vegetale, latte vaccino o bevanda vegetale alternativa e un ingrediente dal potere gelatificante che può variare dall'Agar Agar (che si ottiene dalle alghe rosse) a fogli di gelatina vegetale o animale (colla di pesce) e addirittura alla colla vinilica! (quest’ultima opzione ve la sconsigliamo vivamente).

Noi ovviamente vi presentiamo una variante 100% vegetale.

black mask fai da te

Ingredienti:

4 capsule di carbone vegetale
3 cucchiai di agar agar 
2/3 cucchiai di bevanda vegetale (ad esempio latte di mandorla)

Preparazione

Per preparare la maschera dovete per prima cosa aprire le capsule di carbone vegetale all’interno di una ciotola, unendo poi l’agar agar e la bevanda vegetale girando con un cucchiaio di legno in modo da formare una crema omogenea e facilmente spalmabile. Per ottenere la giusta consistenza dovete calibrare bene il quantitativo di latte aggiungendone più o meno a seconda dei casi.

Non resta a questo punto che spalmare abbondantemente la crema ottenuta sul viso, in particolare sulle zone più impure della pelle, in modo da formare uno strato abbastanza comodo poi da essere rimosso una volta che la maschera si è completamente seccata.

Avvertenze

La black mask è indicata per le pelli impure, normali o miste ma può essere molto aggressiva nel caso di pelle sensibile. Se, dopo averla applicata, si avverte prurito o bruciore è consigliabile lavarla subito via e scegliere un rimedio diverso per il proprio viso.

Nonostante si parli di questa maschera come un rimedio miracoloso contro i punti neri, non sempre questo è vero, soprattutto se si acquista un prodotto di scarsa qualità.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

arona tgi

SEAT

Nuova SEAT Arona TGI a metano: prezzi, modelli e caratteristiche

whatsapp

WhatsApp

greenMe è su WhatsApp! News sul tuo cellulare ogni giorno

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
corsi pagamento
whatsapp gratis
seguici su instagram