Hennè

Come coprire i capelli bianchi senza ricorrere alla classica tinta o all'intervento del parrucchiere? È possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali, come piante tintorie ed infusi di erbe. Le colorazioni vegetali, come l'hennè, necessitano di tempi di applicazione piuttosto lunghi per permettere la copertura dei capelli bianchi.

Si consiglia dunque di lasciare agire l'hennè e le altre preparazioni a base di polveri vegetali per almeno due ore, prima di passare al risciacquo e al normale lavaggio dei capelli. Ecco alcuni spunti utili.

1) Amla

L'amla è una polvere vegetale curativa e colorante utilizzata soprattutto dalle donne indiane per rinforzare i capelli e per ravvivarne il colore. Può essere utilizzata da sola, miscelata con acqua tiepida, oppure in aggiunta all'hennè, per ottenere delle tonalità più intense. Massaggiare amla o olio di amla sul cuoio capelluto promuove la crescita dei capelli, stimola i follicoli e contribuisce a migliorare la pigmentazione della chioma. La polvere di amla può essere acquistata online

2) Hennè

henne

L'hennè (Lawsonia inermis) è una polvere colorante di origine vegetale adatta a coprire i capelli bianchi. Sui capelli bianchi, utilizzando henné puro, si otterranno sfumature che possono variare dal dorato al ramato. L'hennè è miscelabile con altre polveri coloranti naturali, come l'indigo o il mallo di noce, per ottenere una copertura maggiore e tonalità più scure.

LEGGI anche: Capelli bianchi? evita le tinture chimiche, trova la giusta miscela di henne'

3) Indigo

L'indigo (Indigofera tintoria) è una polvere adatta alla colorazione dei capelli e in grado di garantire la copertura dei capelli bianchi soprattutto se utilizzata in combinazione con l'hennè. È consigliato soprattutto coloro che hanno i capelli scuri. L'indigo puro tinge di nero, con eventuali sfumature mogano o violacee a seconda della colorazione di base dei capelli. La tecnica migliore consiste nel miscelare hennè e indigo nella preparazione della tintura naturale o nell'effettuare una colorazione prima di solo hennè ed in seguito di solo indigo, soprattutto se i capelli bianchi sono numerosi.

4) Mallo di noce

Così come l'hennè e l'indigo, anche il mallo di noce rappresenta una polvere colorante naturale di origine vegetale, facilmente reperibile in erboristeria. Può essere miscelata con acqua calda per ottenere un composto cremoso da stendere sui capelli per coprire i capelli bianchi, su cui si otterranno delle sfumature castano-dorate. Può essere anche impiegato per scurire l'hennè, miscelandolo ad esso nella preparazione della colorazione.

5) Alcanna

L'alcanna, una polvere vegetale ottenuta dalle radici di Alcanna tintoria, permette di ottenere una colorazione rosso-mogano. Il suo impiego è utile per ravvivare la chioma e per coprire i capelli bianchi. Può essere miscelata all'hennè o al mallo di noce per ottenere le sfumature di colore desiderate. Deve essere mescolata con acqua calda o con del tè forte per preparare un composto cremoso da applicare sui capelli

6) Rosmarino

Le erbe aromatiche che impieghiamo normalmente in cucina possono rappresentare un ottimo rimedio per scurire i capelli bianchi. In questo caso è possibile utilizzare un infuso forte di rosmarino, da utilizzare come ultimo risciacquo dei capelli dopo lo shampoo, una volta che si sarà raffreddato. L'olio essenziale di rosmarino, invece, può essere massaggiato sul cuoio capelluto per prevenire la forfora e la caduta dei capelli, oltre che per stimolare i follicoli e la circolazione.

LEGGI anche: Tinta naturale: colore e meches come dal parrucchiere con le erbe

7) Mascara per capelli fai-da-te

I mascara per capelli permettono di evitare di ricorrere alla tinta vera e propria e di coprire esclusivamente i capelli bianchi. In vendita si trovano diversi prodotti di questo tipo, ma è bene sapere che è possibile preparare un mascara per capelli naturale acquistando online gli ingredienti di base e seguendo l'apposita ricetta. Utilizzando polveri coloranti adatte, è possibile provare ad ottenere la tonalità che si avvicina meglio a quella dei propri capelli.

8) Olio di cocco

Se i vostri capelli stanno iniziando ad ingrigire troppo presto, provate a ravvivarne la tonalità e a rallentare il processo di invecchiamento applicando sulla cute e sulla chioma una miscela composta da olio di cocco e da alcune gocce di succo di limone. Grazie a questo rimedio otterrete capelli più sani e brillanti in modo naturale e, applicandolo con costanza, potrete mascherare i primi capelli bianchi.

LEGGI anche: 12 trattamenti di bellezza fai-da-te all'olio di cocco

9) Tè nero

Il tè nero, ricco di pigmenti e di antiossidanti benefici, è utile per ravvivare il colore dei capelli e per mascherare i primi capelli bianchi. Può essere applicato sui capelli, una volta freddo, sotto forma di infuso e lasciato agire per un ora prima di passare allo shampoo, oppure può essere utilizzato come ultimo risciacquo ravvivante.

10) Salvia

Con la salvia è possibile preparare un infuso forte da utilizzare come impacco per i capelli prima dello shampoo, o come ultimo risciacquo. Il suo impiego regolare permette di ravvivare la colorazione della chioma e di scurire i primi capelli bianchi, che potranno assumere via via una colorazione dorata, nascondendo almeno in parte la loro presenza.

Marta Albè

LEGGI anche:

La tinta è naturale?

Rinforzare i capelli: cibi e rimedi naturali

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram