Bonus Cashback di Natale, verso una proroga fino al 6 gennaio. L’app IO sembra funzionare meglio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ieri 8 dicembre è partito, tra mille difficoltà, il Bonus Cashback di Natale, la fase sperimentale della nuova iniziativa del Governo che ha lo scopo di incentivare i pagamenti elettronici e con carte per gli acquisti nei negozi fisici, rimborsando il 10%. Visti i numerosi disservizi potrebbe essere prorogato fino al 6 gennaio.

Tra le polemiche e il malfunzionamento dell’app IO, ieri è stato ufficialmente avviato il Cashback o Cashless di Natale, che permetterà di ricevere fino a un massimo di 150€ per gli acquisti effettuati fino al 31 dicembre. Almeno secondo la formulazione iniziale, visto che alla luce dei problemi emersi la fine della fase sperimentale legata al periodo natalizio potrebbe slittare all’Epifania.

Problemi con l’app IO

Nei giorni scorsi e in parte anche oggi, molte persone stanno avendo problemi a usare l’app IO sia per inserire le proprie carte di pagamento che per attivare il servizio. In un primo momento si faceva fatica ad accedere alla sezione “Portafoglio”, consultabile ma a rilento dopo vari tentativi. In un secondo momento, una volta superato questo scoglio, non si riusciva a inserire né il codice IBAN su cui ricevere il rimborso né un metodo di pagamento diverso dalle carte delle Poste.

caschback app IO

©GreenMe

Alcuni di questi problemi oggi risultano superati, anche se c’è ancora chi non riesce ad aggiungere le carte di credito e i bancomat, ma la situazione sembra migliorata rispetto ai giorni scorsi.

Si tratta comunque di una falsa partenza che ha fatto indignare il Governo contro PagoPa, la società controllata da Palazzo Chigi che gestisce il programma. Per questo, le autorità potrebbero anche decidere di far slittare al 6 gennaio la data utile per effettuare gli acquisti immediatamente rimborsabili, prima dell’avvio del Bonus Cashback vero e proprio.

Facile a dirsi, meno a farsi visto che il rinvio dovrebbe essere inserito in un eventuale decreto Milleproroghe, che dovrebbe essere varato in tempi strettissimi, entro dicembre, o ancora potrebbe finire nel decreto sul Recovery fund, per poi passare alla Finanziaria.

In attesa di una procedura semplificata

Oggi dovrebbe partire la nuova procedura semplificata che permetterà di registrare carte e bancomat con un unico clic.

Sarà la volta buona?

Fonti di riferimento: GovernoGazzetta UfficialeDl Agosto/GU

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook