©gazzettadimodena

In questa città dai rubinetti esce il lambrusco al posto dell’acqua

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Immaginate di aprire il rubinetto di casa e al posto dell’acqua di veder scorrere giù a fiumi dell’ottimo vino lambrusco. Per qualche ora, gli abitanti di Castelvetro di Modena si sono trovati proprio davanti questa scena. Nella patria del Grasparossa, in tanti al posto di un bicchiere d’acqua si son trovati il famoso nettare degli Dei.

Ma nessuno scherzo, solo un guasto alla Cantina Sociale Settecani che poi ha avuto ripercussioni sulla rete idrica della zona: in pratica il vino è finito nelle tubazioni dell’acquedotto e da lì poi è arrivato nelle case. A confermare l’episodio bizzarro, è stato proprio il comune che sulla propria pagina Facebook ha precisato:

“In merito alle segnalazioni giunte sull’impianto idrico di Settecani volevamo informarvi che si è trattato di un guasto improvviso all’impianto di produzione di un’azienda dell’area. Il guasto è già stato risolto e non vi sono più problemi alla rete in oggetto, rassicuriamo che si è trattato di una perdita di liquido alimentare (vino) non dannosa per l’organismo e priva di rischi sia igienici che sanitari”.

La stessa azienda di Castelvetro ha spiegato che il guasto ha riguardato la valvola del circuito di lavaggio della linea di imbottigliamento e che i tecnici sono intervenuti tempestivamente.

Guardate come scorre a fiumi:

 

Ma sul web non è mancata una certa ilarità, ammettiamolo una volta scoperto il misfatto, chi non sarebbe voluto essere al posto loro?

Fonte: Comune di Castelvetro/facebook

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook