In Umbria, dalle fontanelle esce l’acqua frizzante

acqua_minerale

Come molti abitanti vicino alle fonti sanno, da una fontanella può sgorgare acqua minerale, se possibile più buona della stessa acqua minerale imbottigliata. Così in Umbria, a Spoleto (Piazza d’armi) e Foligno (S.Paolo) la regione, insieme ad altri enti territoriali e alla società Ecogolos, ha piazzato due fontane a cui è reindirizzata l’acqua delle fonti vicine e dalle quali i cittadini possono rifornirsi direttamente. Oltre a ciò l’acqua è frizzante ed è gratis per il primo mese; a 5 centesimi di euro al litro e mezzo, dal secondo mese in poi.

Uno dei fronti aperti “dell’ambientalismo diffuso” è costituito dalla diminuzione della produzione di rifiuti, derivanti da packaging inutile. Il rifornimento alla spina di latte e saponi, vanno in questa direzione, che è la stessa di quella dell’assessore ambiente umbro, Bottini, il quale ha inaugurato oggi la prima delle due fontane. “Con queste installazioni vogliamo invertire la tendenza e valorizzare la qualità delle risorse idriche del nostro territorio”, ha aggiunto il presidente di Valle Umbra Servizi, Piergiorgio Carigi. (fonte Asca)
In Umbria, che ricordiamo essere l’unica regione italiana senza il mare, sono ben 17 le acque minerali imbottigliate, e più di 10 quelle ad uso termale.

Salugea

Come fare incetta di vitamina D in inverno per evitare una carenza

Florena Fermented Skincare

Cosmetici naturali fermentati: cosa sono e perché sono così efficaci per la cura del viso

Coop

Le bottigliette d’acqua riciclate del Jova Beach Party diventano t-shirt sportive

Caffè Vergnano

Regali di Natale: un’idea personalizzata e green per la persona che ami

Seguici su Instagram
seguici su Facebook