Il fiume Po è irriconoscibile: è secco come in piena estate e il letto è una distesa di plastica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il Po, il grande fiume, versa in uno stato davvero pietoso: è secco come se già fossimo in piena estate e in più, in alcuni punti, il suo letto è una vera e propria distesa di rifiuti di plastica.

Stanno facendo il giro d’Italia le foto postate su Twitter da Giuseppe Ungherese, responsabile campagna inquinamento di Greenpeace, che mostrano la terribile situazione in cui versa il fiume Po’ in Veneto (in realtà estesa anche all’Emilia Romagna).

Sostanzialmente c’è un grave stato di siccità, ancora più serio di quello che solitamente si registra in piena estate ma ciò non basta. Là dove il fiume è completamente secco e rimane solo il letto si nota un pesante accumulo di oggetti di ogni tipo, ovviamente di plastica.

Come ha già dichiarato la Coldiretti:

“la situazione è grave come quella del 2017, uno degli anni peggiori del secolo”

Si fa riferimento in particolare ai danni che la siccità fa sul settore agricolo che è in attesa da tempo di piogge che non arrivano, anzi è previsto un aumento delle temperature e di conseguenza un ulteriore peggioramento del problema.

Nel seguente video potete vedere la situazione del fiume Po’ nella zona di Cremona ripresa da un drone.

Inutile negarlo, i cambiamenti climatici e l’inquinamento di mari e fiumi sono ormai sotto gli occhi di tutti così come è evidente che dobbiamo subito mettere fine all’utilizzo di plastica usa e getta.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook