Bill Gates beve acqua ricavata dagli escrementi umani (VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Trasformare la “cacca” umana in acqua potabile? Non solo è possibile ma è anche incredibilmente… buono. Lo assicura il milionario Bill Gates, che ha sorseggiato con gusto l’acqua filtrata da OmniProcessor, un dispositivo che potrebbe portare acqua pulita a milioni di persone e contribuire a risolvere il problema di malattie debilitanti trasferite da fonti idriche non sicure.

Progettato e costruito dalla società di ingegneria Janicki Bioenergy, OmniProcessor trasforma i rifiuti umani in energia elettrica e acqua attraverso l’uso di un motore a vapore. È in grado di gestire 14 tonnellate di rifiuti provenienti da 100.000 persone, producendo fino a 86.000 litri di acqua potabile al giorno e 250 kW di elettricità.

L’acqua assaggiata è buona come quella in bottiglia. E dopo aver studiato i processi ingegneristici che ci sono dietro, sarei felice di berla ogni giorno. E davvero sicura“, ha scritto Bill Gates sul suo blog, dopo aver visto i cumuli di feci salire sul nastro trasportatore e cadere in un grande contenitore per poi far apparire, pochi minuti dopo, un bicchiere di acqua potabile.

La portata del procedimento è facile da immaginare, soprattutto se si considera che 2,5 miliardi di persone – pari al 40 per cento della popolazione mondiale – non ha accesso ai servizi igienico-sanitari sicuri e 1,5 milioni di bambini muoiono ogni anno per via dell’acqua e del cibo contaminato.

Per questo una macchina di trattamento delle acque reflue a basso costo potrebbe essere rivoluzionaria. OmniProcessor, costa 1,5 milioni di dollari e sarà lanciato in un impianto pilota a Dakar, in Senegal, alla fine di quest’anno.

Roberta Ragni

Leggi anche:

Rifiuti organici: 5 progetti per trasformare gli escrementi umani in energia

Energia dall’urina: gli smartphone si ricaricheranno con la pipì

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook