'Leggere' l'inquinamento dell'acqua con una telecamera

coloreacqua

Un innovativo analizzatore di liquidi che permette l'analisi colorimetrica e il monitoraggio delle acque, in modo da poterne segnalarne tempestivamente la contaminazione. Lo ha ha brevettato l'Enea, insieme allo Studio Tecnico Associato ET Engineering, ed è un sistema in grado di misurare il colore delle acque reflue, rivelandone le variazioni cromatiche, attraverso speciali telecamere.

Il dispositivo, che è in grado di 'leggere' le componenti colorimetriche delle acque reflue industriali e lattiero-casearie, capisce quali sono gli inquinanti presenti e la loro incidenza con evidenti vantaggi, ad esempio, nel monitoraggio dei corpi idrici, degli scarichi civili e/o industriali, dei trattamenti di tintura, ecc.

L'apparato è in grado di ottenere informazioni in tempo reale sul liquido da analizzare e consente di attivare tempestivi interventi correttivi. Evidenti i vantaggi, ad esempio, nel monitoraggio dei corpi idrici recettori, di scarichi civili e/o industriali, trattamenti di tintura ecc.

Può essere utilizzato con soluzioni acquose sia fredde che calde, è dotato di un'alta resistenza alla corrosione da agenti chimici e il materiale per realizzarlo può essere scelto in base alle condizioni operative e alla tipologia del processo da monitorare (alluminio, acciaio inox, PVC, ecc.).

E in futuro potrebbe trovare applicazione anche per l'analisi delle acque potabili ed essere installata nei laboratori di analisi chimiche delle ASL. Chissà quanti casi di inquinamento delle acque avremmo potuto evitare se solo fosse stato già impiegato nelle nostre aziende sanitarie.

Roberta Ragni

Leggi anche:

Acqua potabile: al via i controlli sulle persone per gli effetti dell'inquinamento

Acqua all'amianto: in aumento tumori e malattie cardiovascolari nel Lazio