bangladesh arsenico

Purificare dall'arsenico le acque del Bangladesh: è l'obiettivo di un nuovo progetto portato avanti da alcuni studiosi dell'Università inglese di Aberdeen insieme con la società canadese PurifAid.

La soluzione si basa sull'idea del cosiddetto DRAM, nome che richiama volontariamente il processo di produzione del whisky (la cui abbreviazione indica un composto per la bonifica e l'attenuazione di parti inquinanti), e la cui origine si deve a un ricercatore scozzese che ha scoperto come mescolando un sottoprodotto del processo di produzione del whisky (i prodotti locali, come le bucce di riso e gusci di cocco, per esempio, sono utilizzati come filtri naturali proprio per l'arsenico), con un ingrediente non ancora reso noto si possa pulire l'acqua dalle sostanze inquinanti. La tecnica è ora in uso nel Regno Unito per pulire l'acqua vicino agli impianti industriali.

Dram-unit

Per pompare le acque sotterranee contaminate e inviarle alla zona di purificazione, la squadra capitanata dal Dottor Cassidy ha progettato uno strumento in acciaio inossidabile. Una volta che scorre attraverso questo dispositivo, in cui viene introdotto il DRAM, l'acqua può essere raccolta e distribuita per un consumo sicuro e fornita a tutte le zone rurali. Una nuova tecnologia bella e buona, che rimuoverà l'arsenico e gli altri agenti inquinanti richiedendo, tra l'altro, poca manutenzione.

Grazie alla sua efficienza, al basso costo e alla sostenibilità, la tecnologia DRAM è meno costosa da produrre rispetto alle soluzioni esistenti e funziona utilizzando semplicemente la gravità, senza che siano necessari elettricità o carburanti. A differenza di altri metodi di depurazione delle acque, inoltre, le unità DRAM hanno bisogno di una semplice pulizia ogni 4-5 mesi.

In Bangladesh l'arsenico nell'acqua potabile è presente in concentrazioni superiori rispetto a qualsiasi altra parte del mondo. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, quello da arsenico in Bangladesh è il più grande avvelenamento di massa nella storia dell'umanità. Circa 77 milioni di persone sono a rischio di avvelenamento da arsenico, nonostante le centinaia di milioni di dollari spesi per affrontare il problema. Uno su cinque morti in Bangladesh sono proprio a causa di avvelenamento da arsenico.

Nel mese di aprile, la squadra andrà in Bangladesh per testare il sistema. Una parte del team lavorerà sulla tecnologia in sé, cercando di migliorare il tasso di filtrazione del 95%. Un'altra parte si concentrerà sul modello di business e sull'istruzione. PurifAid, fondata da Shahreen Reza, sta collaborando con Brac, una ONG del Bangladesh, per sviluppare la tecnologia Dram. 100mila dollari è l'investimento iniziale del progetto.

DRAM

E per il futuro, PurifAid spera di espandere questa tecnica alla Cina, al Vietnam e a quelle zone dell'Africa che pure sono afflitte dalla contaminazione di arsenico.

Germana Carillo

Foto: http://www.fastcoexist.com

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram