Schneider Electric rafforza la sua posizione in India nel mercato dei rack e degli armadi di cablaggio per i data center

Stezzano (BG), 12 gennaio 2011 – Schneider Electric, lo specialista globale nella gestione dell’energia, ha annunciato di aver siglato un accordo per acquistare una partecipazione di maggioranza in APW President Systems Ltd., società che progetta e produce rack e armadi di cablaggio standard e su misura in India e che si rivolge in particolar modo agli utenti finali nel mercato IT e delle telecomunicazioni .

APW President Systems Ltd. ha circa 380 dipendenti e ha dichiarato un fatturato di 1,08 miliardi rupie indiane (circa 18 milioni di euro) per l’anno fiscale conclusosi il 30 settembre 2010. La società ha impianti di produzione a Pune e Bangalore e dispone di un ampio portafoglio clienti con uffici vendita e marketing in tutta l’India.

Questa acquisizione rappresenta un’altra pietra miliare nell’espansione di Schneider Electric in India. Grazie a APW President Systems Ltd., Schneider Electric si trova in una posizione favorevole per cogliere le opportunità di un mercato in rapida crescita come quello indiano, nonché dai mercati internazionali, in particolare nelle aree dell’ Asia-Pacifico e Medio Oriente. Il gruppo potrà utilizzare risorse specializzate e rafforzare la propria offerta, dalle sale server ai grandi data center.

APW President Systems Ltd ci offre le competenze necessarie per personalizzare i rack e gli armadi di cablaggio per i nostri clienti nel mercato data center a livello mondiale” ha commentato Laurent Vernerey, Executive Vice-President del gruppo Schneider Electric IT Business. “Con questa acquisizione Schneider Electric diventa un protagonista importante nel mercato indiano dei data center e accelera ulteriormente il proprio sviluppo in questo settore“.

Schneider Electric propone di acquistare un massimo di azioni pari al 75% del capitale sociale, con l’acquisizione di un minimo del 55% da parte degli azionisti promotori di APW Systems President Ltd. e del 20% attraverso un’offerta obbligatoria aperta agli altri azionisti. Sulla base della risposta a questa offerta, le quote aggiuntive potranno essere acquistate dagli azionisti promotori, a condizione che il numero totale di azioni acquistate dagli stessi insieme alle azioni acquisite con l’offerta aperta non superino il 75% del capitale sociale dell’intera società. Il prezzo massimo da pagare da parte di Schneider Electric per le azioni degli azionisti promotori è fissato a 195 rupie indiane per azione (circa 3,25 euro per azione), che si traduce in 622 milioni di rupie indiane (circa 10 milioni di euro) per il 55% delle azioni. Per quanto riguarda l’offerta aperta, il prezzo di acquisto del 20% del capitale sociale sarà stimato in conformità con quanto previsto dalla legislazione indiana.

Il completamento della transazione è soggetto ad approvazioni legislative e all’adempimento delle suddette condizioni. Questa acquisizione prevede l’osservanza dei criteri del rendimento del capitale investito di Schneider Electric.

Ufficio stampa Schneider Electric

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

corsi pagamento

seguici su facebook