Novoceram: ceramiche certificate Ecolabel

Novoceram, a testimonianza del suo continuo impegno in materia di eco sostenibilità, ha celebrato, nel settembre 2009, l’ottenimento delle certificazioni ISO 14001 e ISO 9001 che vanno ad aggiungersi alla certificazione Ecolabel, marchio europeo di qualità ecologica che viene attribuito ai prodotti che hanno un basso impatto ambientale durante tutta la durata del ciclo di vita.

Il cammino verso la certificazione Ecolabel dei prodotti Novoceram è iniziato nel 2005 con la ricerca di nuove materie prime e un lavoro accurato di sviluppo sui prodotti che ha portato al cambiamento di alcune procedure produttive che fossero ecocompatibili.

Le prime sette collezioni hanno ottenuto la certificazione alla fine del 2006, mentre nel febbraio 2009, la certificazione è stata estesa a tutte le collezioni di cui Novoceram garantisce un ridotto impatto ambientale dall’estrazione delle materie prime, fino allo smaltimento. Tutti i prodotti certificati sono controllati da organismi indipendenti dall’Unione Europea, che verificano anche diversi aspetti del ciclo produttivo, dalla selezione delle materie prime all’inquinamento atmosferico e idrico, dal consumo d’energia fino al riutilizzo degli scarti di produzione.

Il concetto di sostenibilità per Novoceram non è legato solo alle certificazioni ottenute: in occasione dell’apertura del temporary shop Echappée Verte, a Parigi, l’azienda si è infatti impegnata in un progetto di riforestazione che continua ancora oggi. Novoceram ha chiesto a tutti i visitatori di lasciare il proprio contatto e, in cambio di questo, si è impegnata a far piantare per ogni nominativo ricevuto un albero in Mali collaborando con Planète Urgence.

Ultimo esempio, in ordine cronologico, dell’attenzione all’ecosostenibilità di Novoceram, lo stand EcoVintage presentato lo scorso Ottobre a Cersaie 2009, con l’atmosfera di un bosco incantato, rivestito esclusivamente di superfici ceramiche eco-compatibili e variopinti tessuti di recupero: veri tronchi, provenienti da coltivazioni soggette a ripiantumazione, alternati a tronchi immaginifici, vestiti di tessuti vintage e ad arredamenti provenienti da brocantes e mercatini, nello spirito ecologico del riciclo e del riutilizzo.

Per Novoceram, le certificazioni ottenute sono un impegno concreto per il rispetto dell’ambiente. Per i nostri clienti sono un plus, la possibilità di riconoscere un prodotto rispettoso dell’ambiente e di effettuare una scelta di acquisto consapevole.

    Criteri di Certificazione Ecolabel

  • Estrazione e selezione delle materie prime. A tutti i fornitori di materie prime legati all’impasto Novoceram ha richiesto un documento tecnico completo e uno studio di impatto ambientale. Quelli che non rispondevano pienamente ai criteri imposti sono stati gradualmente sostituiti. Parallelamente, si è completamente cessato di utilizzare smalti contenenti elementi inquinanti come piombo, cadmio e antimonio.

  • Inquinamento atmosferico e idrico. Sono stati installati diverse apparecchiature di aspirazione delle polveri, oltre a un impianto per il controllo continuo in tempo reale del livello delle polveri. L’inquinamento da fluoro, da diossido di zolfo e da ossidi d’azoto è costantemente sotto controllo e certificato da un laboratorio accreditato e indipendente.

  • Consumi d’energia. È stato ottenuto un abbassamento del 6% del consumo d’elettricità e del 7% sul consumo di gas. Per quanto riguarda l’acqua, il livello di riutilizzo è ora del 100% e il consumo è diminuito del 21%.

  • Controllo degli scarti solidi. Una procedura di raccolta differenziata è stata definita sia per gli uffici (carta, inchiostro e altri rifiuti), sia per le diverse funzioni dello stabilimento produttivo, per favorire il riciclaggio e lo smaltimento. Dal momento che le piastrelle sono composte di materie inerti naturali, possono essere riutilizzate senza rischio nella costruzione delle strade al posto della ghiaia nella costruzione del fondo: in questo modo praticamente il 100% degli scarti è riciclato.

  • Riutilizzo degli scarti crudi nel processo di fabbricazione. Le piastrelle crude rotte o inutilizzabili per la produzione sono reintrodotte nel processo di fabbricazione. Ripassano nel mulino di macinazione e nell’atomizzatore. Più di un quarto della formula di produzione del grès porcellanato e della monocottura è composto da scarti crudi riciclati.

I numeri di Novoceram:

Consumo di elettricità: -6%

Consumo di gas: -7%

Consumo di acqua: -21%

Riutilizzo di acqua: 100%

Riciclo degli scarti: 100%

Simona Nava / Stefania De Ciechi

Novoceram sas
ZI Orti – Laveyron
26240 Saint Vallier sur Rhône
France

www.novoceram.fr

Caffè Vergnano

Il caffè è più buono se riduce scarti e rifiuti puntando sulle tre R

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

Decathlon

Hai una bici usata? Torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

Schar

Il pane senza glutine: tipi di pane e cereali utilizzati

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

tuvali
seguici su Facebook