Il trionfo di G.u.s.t.o. a Moncalieri

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si è conclusa con un trionfo il “numero zero” di G.U.S.T.O., Genuine Usanze Sulla Tavola Oggi, mostra mercato dedicata alla formazione del consumatore consapevole che si è tenuta sabato 22 e domenica 23 maggio nel centro storico di Moncalieri (TO), organizzata da ASCOM -Confcommercio Torino con la partecipazione di Slow Food Piemonte e Valle d’Aosta, ed inaugurata venerdì con una suggestiva e molto partecipata serata al Salone della Regina del Castello di Moncalieri alla presenza di autorità comunali e provinciali, organizzatori, giornalisti e cittadini. Il fitto programma di incontri, convegni e laboratori dedicati al “Gusto Consapevole” attorno ai quali ha gravitato la ecomostra mercato di prodotti tipici delle Colline Torinesi e del paniere della Provincia ha attirato circa 15 mila visitatori nei due giorni di manifestazione, tenutasi nello splendido scenario del centro storico di Moncalieri, e incorniciata da spettacoli teatrali e musica dal vivo.

Un’ottantina gli espositori, di cui 13 vignaioli da tutto il Piemonte, 4 microbirrifici artigianali disposti nella Piazza Vittorio Emanuele II e folti gruppi di iscritti alle associazioni Coldiretti e Cia. Tra le onlus, la presenza del CRAB, il Centro di Ricerca sull’Agricoltura Biologica della Provincia di Torino, di Emergency, di Cardioteam, di Aic (Associazione Italiana Celiachia), di Libera, di Altromercato e del Gas di Moncalieri.

Nello splendido scenario del Giardino delle Rose, all’interno del Castello, l’associazione Cavolfiori a Merenda ha distribuito più di un centinaio di cestini di Merende Sinoire ai fortunati riusciti ad iscriversi per tempo (le prenotazioni sono andate esaurite in pochi minuti già il sabato mattina) e ad assaggiare specialità come il tonno di coniglio grigio di Carmagnola, l’antipasto rosso alla piemontese, il dolce al cioccolato e le fragole con panna montata.

Molto apprezzati anche i tajarin di Mauro Musso preparati in diretta in Piazza Vittorio Emanuele e distribuiti in tre versioni: con lumache, alle noci e nocciole e col pomodoro, e i piatti street food della Piola Vagabonda con i classici panini al verde e gli zabajoni da passeggio.

Grande successo anche per gli incontri di consapevolezza sul cibo dedicati ai più piccoli e coordinati da Carol Povigna e Marlena Buscemi dell’Osservatorio Gastronomico di Pino Torinese, dal taglio giocoso e creativo, così come una buona risposta hanno ottenuto anche i laboratori e corsi di cucina per adulti, tenuti da chef di chiara fama e dedicati alla produzione di prodotti del territorio con un occhio alla preparazione gluten free. Tra tutti gli spaventapasseri che hanno “abitato” la Piazza Vittorio Emanuele per i due giorni della manifestazione, il primo premio è stato assegnato (“con molta fatica, perché erano tutti belli” spiegano i “giudici” Annalisa D’Onorio e Simone Saccardi di Slow Food Educazione) alla classe IIB della Scuola Primaria “Giorgio Catti” di San Mauro Torinese.

Molto frequentati ed apprezzati anche i convegni dedicati alla salute e alla prevenzione tenutisi al Castello. “Ben…essere a tavola, la dieta come stile di vita e strumento di benesseretenutosi sabato mattina, ha visto come relatori la nutrizionista Lucia Fransos, esperta di allergie e intolleranze alimentari e collaboratrice di AIC (Associazione Italiana Celiachia) Piemonte e Valle d’Aosta, la psicologa dell’ABA (Associazione per lo studio e la ricerca sull’anoressia, la bulimia, l’obesità e i disordini alimentari) Ilenia Agosto, la naturopata e iridologa con specializzazione in psicobiologia Enrica Ruscello, la docente di educazione alimentare Rita Tieppo, anche referente Orto in condotta di Moncalieri e la dirigente del IV Circolo Carla Eandi. Si è tenuto invece domenica “Cibo nel pacco e cibo pacco. Etichette e Packaging – Make-up del cibo”, con la presenza di Stefania Gelati, Ricercatrice S.S.I.C.A. – Stazione Sperimentale Industria Conserve Alimentari di Parma, Paolo Camozzi, Dottore Magistrale Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Federico Boario, consulente e docente di marketing operativo di IRES Piemonte, API Torino e IMA Piemonte, Bartolomeo Griglio, veterinario e coordinatore dei servizi veterinari ASL 5 e Presidente AIVEMP – Associazione Italiana Veterinaria Medicina Pubblica e Roberto Burlando, economista e professore associato presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Torino. Moderatori degli incontri Melchiorre Menzio, direttore de “il Mercoledì” e lo scrittore, giornalista e sommelier Francesco Oriolo.

“Il grande successo registrato dalla manifestazione moncalierese ci riempie di orgoglio, soddisfazione e nuova adrenalina nel far sì che l’evento possa diventare un appuntamento stabile da ripetersi nel tempo – dichiara Maria Luisa Coppa, presidente Ascom-Confcommercio Torino e provincia – in quanto sicuramente capace di offrire spunti concreti alla crescita turistica di un’economia come quella dell’area moncalierese che tanto ha da puntare sulla cultura e sulle tradizioni enogastronomiche legate al territorio. Mi preme anche sottolineare la perfetta sinergia fra pubblico e privato che, fin dagli inizi del progetto, ha costituito l’elemento fondamentale per la sua buona riuscita. Come Ascom siamo sicuramente pronti e diamo la nostra piena disponibilità alla continuità di un progetto decisamente qualificante per il territorio”.

Da parte del gruppo organizzatore “Un grandissimo e sentito ringraziamento a tutti i volontari e i collaboratori che hanno permesso di realizzare la manifestazione partendo da zero, a tutti gli uffici comunali di Moncalieri per la disponibilità e competenza messi al servizio della città e della manifestazione, all’Assomacellai di Moncalieri, al panificio Cagliero, alla gelateria Mauro Riccardi di Cherasco, alla panetteria Rini, a Porticofiori e alla signora Ostorero, grazie ai quali è stato accentuato e impreziosito il fascino del castello di Moncalieri, al Ristorante “Al Castello” per il supporto nella realizzazione delle merende nell’affascinante Giardino delle Rose e agli sponsor della manifestazione Monetti Spa, AcquaGiò e Monopack. Un ringraziamento particolare va al Gruppo Alpini di Moncalieri capeggiato da Elio Bechis, che ci ha dato una mano enorme nella parte logistica e al quale va una speciale menzione e tutta la nostra riconoscenza”.

Ufficio Stampa GustoMoncalieri

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook