GE Energy stocca Co2 in California

Milano – 30 Ottobre 2009GE Energy ha siglato con Hydrogen Energy un accordo per l’impiego della propria tecnologia IGCC (Integrated Gasification Combined-Cycle), certificata ecomagination, per un impianto per la produzione di energia da 250 megawatt di potenza da realizzare presso Bakersfield, nella contea di Kern situata nel sud della California. L’impianto sarà progettato in modo da catturare fino al 90% della anidride carbonica generata, che verrà stoccata all’interno di un pozzo petrolifero ed utilizzata per rilanciare l”estrazione dell’olio.

Questo progetto rappresenta una sorta di ritorno alle origini per GE e la tecnologia IGCC”, ha dichiarato Ricardo Cordoba, Presidente di GE Energy Western Europe and North Africa. “GE infatti ha realizzato il suo primo impianto pilota IGCC a Barstow, proprio in California, ed è dunque con grande soddisfazione che abbiamo accolto la scelta della nuova generazione di questa tecnologia per realizzare un impianto a basse emissioni di anidride carbonica nel sud dello Stato“.

HEI è una joint venture tra BP Alternative Energy e la multinazionale mineraria Rio Tinto Hydrogen. Nel 2007 GE e BP hanno siglato un’alleanza globale per lo sviluppo e l’impiego congiunto della tecnologia IGCC in almeno cinque impianti di produzione di energia elettrica, tali da ridurre drasticamente le emissioni di anidride carbonica generate dalla produzione di energia elettrica. Il progetto Hydrogen Energy California County sarà il primo realizzato nell’ambito di tale alleanza.

Ennesima dimostrazione dell’applicabilità commerciale della tecnologia IGCC con Carbon Capture and Storage (CCS), questo impianto potrebbe diventare un modello di riferimento per la realizzazione di nuove installazioni per la produzione di energia in tutto il mondo facendo degli Stati Uniti il leader negli impianti di generazione elettrica a basse emissioni di anidride carbonica”, ha sottolineato Jonathan Briggs, Regional Director of the Americas di Hydrogen Energy. “Siamo lieti dell’opportunità di collaborare con GE Energy, un leader globale nella tecnologia IGCC, per la realizzazione di questo storico progetto caratterizzato da generatori di elettricità alimentati con combustibile a basso contenuto di carbonio che contribuiranno enormemente alla riduzione delle emissioni di gas serra“.

Gli impianti IGCC che sono presenti in tutto il mondo dimostrano la loro capacità di ridurre significativamente le emissioni. La tecnologia IGCC converte combustibili solidi, come il carbone, in combustibile pulito e ad alto contenuto di idrogeno che viene quindi utilizzato da una turbina a gas a ciclo combinato per produrre elettricità, realizzando in questo modo un economico e meno inquinante processo di produzione di energia elettrica a partire dal carbone. L’impiego della tecnologia IGCC riduce significativamente anche le emissioni di diossido di zolfo, ossido di azoto, mercurio e particolato – al tempo stesso tagliando fino al 30% il consumo di acqua rispetto a un impianto a carbone convenzionale.

La tecnologia proposta per l’impianto Hydrogen Energy California converte coke di petrolio, carbone o una combinazione dei due combustibili in un gas di sintesi, (syngas). Filtri chimici depurano quindi gli inquinanti separando la CO2 per creare un combustibile ad alto contenuto di idrogeno che viene utilizzato per alimentare la turbina a gas a ciclo combinato. L’anidride carbonica catturata dall’impianto verrà convogliata verso un campo petrolifero vicino, dove sarà utilizzata per le attività di rilancio della produzione di petrolio e immagazzinata (EOR – Enhanced Oil Recovery and sequestration)

Da più di vent’anni GE Energy è all’avanguardia nella tecnologia IGCC, Infatti la tecnologia GE è stata utilizzata in progetti importanti fra cui l’impianto IGCC pilota di Coolwater, a Barstow, in California, e il Polk Tampa Electric in Florida: due progetti che hanno permesso di dare prova dell’impiego commerciale della tecnologia IGCC. GE fornisce la propria tecnologia IGCC anche per l’impianto di Duke Energy a Edwardsport, nell’Indiana, che una volta operativo nel 2012 sarà la più grande installazione di questo tipo esistente al mondo.

Ad oggi sono all’incirca 70 gli impianti di gassificazione che operano su licenza GE, tra i quali una quarantina utilizzano la tecnologia in commercio per effettuare la separazione del carbone.

Per informazioni:

Frank Farnel

Communication and Public Affair Manager Europe

GE Energy

+33 6 18422067

[email protected]

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

corsi pagamento

seguici su facebook