Fotovoltaico: Mitsubishi Electric punta tutto sul silicio monocristallino

Mitsubishi Electric, leader mondiale nel settore fotovotaico per la generazione di energia elettrica con oltre 25 anni di esperienza nell’industria solare, rinnova la propria partnership con il Politecnico di Milano in relazione al “Solar Energy Report – Edizione 2010”, la ricerca sull’andamento delle fonti rinnovabili in Italia.

“L’ingresso di Mitsubishi Electric nel mercato dei sistemi fotovoltaici per applicazioni spaziali risale ai primi anni ‘80 mentre per applicazioni residenziali al 1996, una lunga tradizione che continua fino ad oggi”, afferma l’ing. Gualtiero Seva, Photovoltaic Division manager di Mitsubishi Electric filiale italiana, spiegando l’impegno dell’azienda nel campo delle energie rinnovabili.

A dimostrazione di quanto Mitsubishi Electric crede in questa tecnologia, per la sua valenza ed eticità, recentemente è stato annunciato un investimento complessivo di 50 miliardi di yen, pari a circa 418 milioni di euro, per quadruplicare la capacità annua di produzione di celle fotovoltaiche presso lo stabilimento di Iida (prefettura di Nagano) e di moduli presso lo stabilimento di Kyoto (prefettura di Kyoto). L’investimento aumenterà la capacità annua di produzione di Mitsubishi Electric nel settore del fotovoltaico da 220MW a 600MW entro l’anno fiscale 2012 (1 aprile 2011 − 31 marzo 2012)”, ha aggiunto l’ing. Seva.

Da sempre attenta alle evoluzioni del mercato e delle sue sue tecnologie, Mitsubishi Electric, oltre alla gamma esistente di moduli fotovoltaici in silicio policristallino, ha installato nella fabbrica di Iida, avviandone la regolare produzione da marzo 2010, nuove linee di produzione di celle fotovoltaiche in silicio monocristallino, costituite da un singolo cristallo di silicio, il che garantisce una massima conducibilità dovuta al perfetto allineamento degli atomi di silicio allo stato puro. Allo stesso tempo l’azienda ha installato nuove linee di assemblaggio di moduli in silicio monocristallino presso la fabbrica di Kyoto.

Grazie all’utilizzo del silicio monocristallino i moduli avranno una maggior efficienza. Lo sviluppo della tecnologia del silicio monocristallino è lo strumento che Mitsubishi Electric ha identificato per progredire sulla strada dell’eccellenza tecnologia che nel 1974 è stata aperta dal silicio policristallino, intraprendendo la strada dello sviluppo di una tecnologia proprietaria per la produzione di celle e moduli in silicio monocristallino”, ha proseguito l’ing. Seva.

La presenza di Mitsubishi Electric al Solar Energy Report è un’ulteriore dimostrazione dell’impegno dell’azienda nello sviluppo eco-sostenibile ed eco-compatibile volto al miglioramento della tutela dell’ambiente.

L’azienda è infatti fortemente impegnata nel diffondere e promuovere una comunicazione eco-sostenibile ed eco-compatibile anche attraverso un programma di Corporate Social Responsibility che prevede una riduzione delle emissioni di CO2 con un impegno interno all’azienda a ridurre le proprie stesse emissioni di CO2 del 30%, rispetto al livello del 1991, entro il 2021 e del 50% entro il 2050.

“Di recente, poi, a livello globale, Mitsubishi Electric ha lanciato “Eco Changes for a greener tomorrow (per un futuro più verde)”, il motto per l’ambiente, espressione dell’impegno aziendale nella gestione ambientale, che sta a comunicare il continuo sforzo profuso per ottenere un futuro più verde grazie a tecnologie ambientali all’avanguardia e al know-how in ambito produttivo”, ha concluso l’ing. Seva.

Ufficio Stampa Mitsubishi Electric

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

corsi pagamento

seguici su facebook