Premio nazionale “Un libro per l’ambiente 2010”

Un romanzo avvincente, di grande fascino e valore letterario da leggere tutto d’un fiato e una novella scientifica in chiave ironica per spiegare le buone pratiche per l’ambiente: al Premio nazionale “Un libro per l’ 2010” quest’anno trionfano la difesa della biodiversità e la sostenibilità ambientale. Ad aggiudicarsi il podio della dodicesima edizione del concorso editoriale promosso da Legambiente e la Nuova Ecologia sono stati, infatti, “L’isola delle balene” di Michael Morpurgo (Edizioni Il Castoro), per la sezione narrativa e “Il professor Varietà: sostieni il sostenibile” di Luca Novelli (Editoriale Scienza), una pubblicazione nata da un progetto educativo del WWF Italia, per la sezione divulgazione scientifica.

Il concorso di “Un libro per l’ambiente” prevede che i libri partecipanti vengano giudicati da un comitato di esperti che seleziona i primi sei volumi i quali, poi, vengono sottoposti a una giuria popolare composta da ragazzi tra gli 8 e i 14 anni. Sono proprio loro che decretano il giudizio finale, leggendo e commentando in classe i volumi più belli, fino a giungere alle votazioni e alla consegna del premio agli autori.

Oltre ai vincitori delle due sezioni del concorso, la giuria di esperti ha premiato anche il volume “Il piccolo coniglio bianco” di Xosè Ballesteros e Oscar Villan (Kalandraca edizion) per la Migliore Coerenza Grafica – Testo. A questi tre libri è andato il premio in denaro di 516 €, oltre al titolo di “Premio Un Libro per L’Ambiente 2010. Libro consigliato da Legambiente” e “Premio Un Libro per l’ambiente 2010 per la migliore coerenza grafica-testo. Libro consigliato da Legambiente.”

“Il Progetto del Premio Libro per l’Ambiente, avviato nel 1998 vuole promuovere una relazione innovativa tra libro e giovani lettori attraverso un riconoscimento per l’editoria di qualità a carattere ambientale rivolto ai ragazzi – ha dichiarato Vanessa Pallucchi, responsabile nazionale Scuola e Formazione di Legambiente -. Un modo per proporre un percorso che avvicini i giovani alla lettura e offra, nello stesso tempo, la possibilità di crescere e formarsi come cittadini capaci di una coscienza critica, anche a livello ambientale”.

La “menzione speciale”, infine, è andata al testo “La Costituzione italiana: vita, passioni e avventure” di Francesco Fagnano, Giunti (Progetti Educativi) per la capacità, fresca e calzante, di proporre ai ragazzi la lettura della Carta Costituzionale.

Inoltre, “Al Parco delle Madonie” di Carolina Lo Nero è stato assegnato il Premio Speciale, per la produzione di materiale intelligente per ragazzi, in grado di cogliere la curiosità dei giovanissimi.

Tra le segnalazioni della giuria di esperti sono stati inseriti, infine, “Storia di Ismael” di Francesco D’Adamo edito da De Agostini, per la toccante semplicità nella descrizione di una emigrazione clandestina e “Storie dei cieli del mondo” di L. Albanese, F. Brunetti e A. Gasperini edito da Sinnos, per la capacità di rappresentare il cielo come luogo della narrazione e della fascinazione scientifica.

Ufficio Stampa Legambiente

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

Coop

Arrivano nel reparto ortofrutta i meloni senza glifosato

dobbiaco

corsi pagamento

seguici su facebook