Energia: 15 giugno European Wind Day

Per l’Europa l’eolico rappresenta una chiave per contribuire a risolvere l’incombente crisi climatica e raggiungere gli obiettivi di produzione di energia da fonti rinnovabili entro il 2020 deciso dall’UE nel rispetto del Protocollo di Kyoto. Per far conoscere l’energia del vento, fonte pulita, rinnovabile ed inesauribile e sensibilizzare la popolazione e le istituzioni sulle tematiche relative alla produzione elettrica da fonte eolica il 15 giugno in tutta Europa si festeggia lo European Wind Day, la giornata mondiale del vento promossa dall’Ewea l’associazione europea dell’energia eolica e dal Gwec, il Global Wind Energy Council.

Legambiente aderisce alla e alle iniziative promosse dall’ANEV, l’Associazione Nazionale Energia del Vento, che già dal 20 giugno ha allestito uno spazio espositivo dedicato al Wind Day a Roma nel Parco dei Daini a Villa Borghese dove si alterneranno iniziative, convegni, eventi, laboratori proiezioni e mostre sull’energia dal Vento. È qui che l’associazione del Cigno Verde ha allestito una mostra fotografica sull’eolico dal titolo “Sterminati giganti? La modernità dell’eolico nel paesaggio italiano” con le foto di Pablo Balbontin e Luca Marinelli. Sempre in questo spazio il 12 e 13 Giugno saranno organizzati, poi, attività ludiche e laboratori per i bambini sull’energia eolica.

“In Italia grazie agli impianti eolici installati abbiamo superato i 5mila MW e una produzione di 6,7 TWh, risultati che hanno ancora una volta confermati l’affidabilità e l’efficacia di questa tecnologia – ha dichiarato Edoardo Zanchini, responsabile energia e clima di Legambiente. Per proseguire con la crescita degli impianti di grande e piccola taglia è fondamentale ora aprire un confronto sulle regole, in modo da garantire trasparenza, legalità e integrazione dell’eolico nel paesaggio. Ci auguriamo, pertanto, che il Wind Day 2010 possa essere l’occasione per ottenere il consenso da parte del Governo sulle Linee Guida per l’approvazione degli impianti, attese dal 2003, che potrebbero permettere di valorizzare nel modo migliore l’energia del Vento nelle diverse Regioni italiane”.

Tante le iniziative a giugno in tutta Italia, molte ancora in via di definizione. Tra gli appuntamenti da segnalare l’inaugurazione di nuovi impianti eolici e mini-eolici tra cui quelli di Montoggio (Ge) e di Campiglia (Li), ma anche una scalata in bici all’impianto di Scansano, in Provincia di Grosseto, che coinvolgerà anche associazioni ciclistiche.

Diversi i convegni organizzati da Legambiente. Tra i più rilevanti l’appuntamento di Roma del 14 giugno “La spinta dell’Europa alle fonti rinnovabili”, ma anche quello del 15 giugno a Bari su “Sole e Vento per il futuro della Puglia”, a cui parteciperà anche i il Presidente della Regione Nichi Vendola, e ancora a Modena il 17 Giugno su “Minieolico, prospettive per l’agricoltura”.

Tutte le informazioni sul programma del Pala Energia di Roma si trovano sul sito Anev

Ufficio stampa Legambiente

Coop

Arrivano nel reparto ortofrutta i meloni senza glifosato

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

dobbiaco

corsi pagamento

seguici su facebook