Altromercato al fianco di Libera e “Avviso pubblico” nella campagna contro la corruzione

Verona, 15 dicembre 2010 – Includere i beni confiscati ai corrotti nella normativa che già prevede il riutilizzo dei beni confiscati alla mafia: questo l’obiettivo della campagna di sensibilizzazione e informazione promossa dall’associazione Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e da Avviso Pubblico e sostenuta da Altromercato, la principale organizzazione di commercio equo e solidale operante in Italia.

Oltre 60 miliardi di euro finiscono, ogni anno, nelle tasche dei corrotti, mentre il nostro paese continua a scendere nelle classifiche internazionali sulla legalità – commenta Guido Vittorio Leoni, Presidente di AltromercatoSiamo felici di aprire le nostre Botteghe del mondo altromercato – da sempre luoghi di informazione e consapevolezza – alla Campagna, nell’intento di sradicare un meccanismo perverso, che toglie credibilità alle istituzioni e corrode la stessa cultura democratica”.

Nelle oltre 350 Botteghe del mondo Altromercato sarà possibile firmare le cartoline di adesione alla Campagna e contribuire a centrare l’obiettivo di 1 milione e mezzo di firme. Al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano – a cui saranno inviate tutte le cartoline – i promotori della Campagna chiederanno un intervento, affinché Governo e Parlamento diano attuazione alle direttive comunitarie e alle convenzioni internazionali per la lotta alla corruzione.

Ufficio Stampa Altromercato

Conto Deposito Esagon

Arriva il Conto Deposito che pianta gli alberi e riduce la CO2! Scopri di più>

10 regali per i 10 anni di GreenMe

Scarica qui i regali che abbiamo scelto per te

corsi pagamento

seguici su facebook