A Pisa la Fiera dell’Energia 2010

Fra pochi giorni ci sarà l’apertura della Fiera dell’Energia 2010 che si svolgerà il 15, 16 e 17 gennaio alla Stazione Leopolda di Pisa.
L’iniziativa ha come obiettivo quello di offrire una panoramica esauriente sulle offerte di Enti ed Aziende (pubbliche e private) operanti nel settore delle energie rinnovabili e della bioedilizia, al fine di migliorare le conoscenze del settore e fornire uno spazio di comunicazione per gli addetti ai lavori.
Abbiamo voluto fortemente questa tre giorni di tavole rotonde, presentazioni di progetti, di libri e di stand legati all’Energia alternativa perché crediamo molto nella necessità di lavorare su questo per il nostro futuro“, ha affermato Sabrina Busato, presidente dell’Associazione Attuttambiente, fra le promotrici dell’iniziativa.
L’iniziativa ha, inoltre, il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente, Ministero dello Sviluppo Economico, Provincia di Pisa, Comune di Pisa, Ordine dei Geologi della Regione Toscana, Ealp, Aep,Toscana Energia e Università di Firenze, è copromossa dalla Regione Toscana e realizzata in collaborazione con Manutencoop, Azienda Speciale della Camera di Commercio “Sistema Ambiente e Innovazione”, Fondazione Toscana Sostenibile e Teseco.

L’aumento costante di fabbisogno energetico, unito alla cattiva gestione delle fonti energetiche a nostra disposizione, porta da un lato alla necessità di stabilizzare i consumi agendo sull’efficienza energetica degli edifici civili, pubblici, dei trasporti e delle industrie e dall’altro a promuovere tecnologie per la produzione di energia ‘pulita’ dal punto di vista dell’inquinamento ambientale, incentivando l’autosufficienza energetica degli utenti al fine di ridurre i prelievi dalla rete nazionale.
L’Associazione Attuttambiente – ha continuato Busato – propone la realizzazione di un’esposizione finalizzata alla divulgazione ed alla promozione delle nuove tecnologie applicate alla produzione energetica attraverso fonti rinnovabili e ad un’edilizia ecosostenibile, per promuovere da un lato le buone pratiche e dall’altro far capire che c’è la possibilità di investire su un tipo di economia green, su una fonte alternativa e sostenibile di lavoro“.
L’iniziativa si inserisce a pieno nel contesto degli obbiettivi previsti dal Protocollo di Kyoto per la riduzione del 5.2% (medio) delle emissioni climalteranti in atmosfera rispetto ai livelli di riferimento del 1990, obiettivo da raggiungere per il periodo 2008-2012.
In linea con le politiche territoriali e ambientali della Regione per l’incentivazione all’uso di fonti alternative al petrolio e per l’abbattimento dei Gas Serra di circa 5 milioni di tonnellate rispetto a quelle emesse nel 2003 (PRAA 2007-2010), l’iniziativa vuole offrire un momento di incontro che sia da un lato una vetrina per gli enti pubblici e le loro politiche nazionali, regionale, provinciali e comunali, dall’altro un’occasione di aggregazione tra le varie realtà pubbliche e private per coordinare insieme azioni comuni. In questa ottica si propone quindi di essere un appuntamento riproducibile con frequenza biennale, che porti ad un confronto costruttivo ma anche duraturo nel tempo. L’evento sarà di notevole rilevanza nazionale, visto il coinvolgimento e la partecipazione di Enti ed Aziende tecnico-scientifiche operante sull’intero territorio nazionale.
La Fiera offrirà, inoltre, momenti di approfondimento per gli addetti ai lavori, oltre a spazi di informazione aperti ad un pubblico più ampio. Nel programma è prevista una sezione dedicata alle scuole per poter realizzare dei percorsi didattici a tema.
Proprio alle scuole è dedicato un concorso di idee “DIAMO ENERGIA ALLE IDEE“, realizzato in collaborazione con Manutencoop, che darà la possibilità ai ragazzi di stilare un decalogo di azioni per il risparmio energetico nelle scuole, e che verrà successivamente distribuito nelle scuole della Toscana.

Ufficio Stampa Attuttambiente

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

corsi pagamento

seguici su facebook