Ecco il trucco infallibile per asciugare rapidamente i tuoi vestiti invernali (senza farli puzzare)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Creare una "camera di aria calda" sfruttando il calore del termosifone può essere molto utile per far asciugare il bucato in inverno: ecco come fare

Libera Terra

Nei mesi invernali, quando piove spesso è l’aria è carica di umidità, riuscire ad asciugare il bucato steso è molto difficile: laviamo abiti più pesanti, come maglioni e felpe, è le ore di luce in cui non piove sono troppo poche perché i nostri vestiti possano asciugarsi.

Cosa fare in questo caso, soprattutto se non possediamo un’asciugatrice o non vogliamo utilizzarla troppo spesso per via dei costi eccessivi dell’energia elettrica? Una soluzione potrebbe arrivare dai termosifoni che, durante l’inverno, sono spesso accesi in casa: l’aria calda proveniente dai caloriferi può essere utilizzata, oltre che per riscaldare gli ambienti domestici, anche per far asciugare i vestiti bagnati più velocemente.

Possiamo mettere in atto un “trucchetto” molto semplice, utilizzato già dalle nostre nonne, e creare una camera d’aria calda che favorirà l’asciugatura del nostro bucato. Tutto quello di cui abbiamo bisogno, oltre al termosifone acceso, è:

  • uno stendibiancheria, di quelli progettati per essere attaccato al termosifone
  • un lenzuolo di cotone pulito.

Leggi anche: Termosifoni: quanto costa tenerli accesi?

Creare la camera d’aria calda

  1. Iniziamo attaccando il nostro stendibiancheria al termosifone acceso. Stendiamo poi la biancheria che fa fatica ad asciugarsi fuori alle intemperie: maglioni, felpe pesanti, ma anche jeans e asciugamani di spugna.
  2. Quando abbiamo riempito tutte le corde con il bucato, prendiamo il nostro lenzuolo pulito e stendiamolo sullo stendibiancheria, facendo attenzione a che copra anche il termosifone. In pratica, dobbiamo creare una camera calda attorno ai nostri vestiti bagnati che garantirà un’asciugatura più veloce.
  3. Per velocizzare ulteriormente l’asciugatura del bucato, possiamo utilizzare un deumidificatore, che renderà l’aria più secca e scongiurerà il rischio che il nostro bucato puzzi di muffa per effetto di un’asciugatura troppo veloce e incompleta.

Attenzione però a non stendere i panni bagnati direttamente sul termosifone rovente. Come vi abbiamo spiegato in questo articolo, questa procedura porta due conseguenze negative: da un lato l’aria di casa diventerà più umida e insalubre – soprattutto se con noi vivono anziani, bambini piccoli o persone affette da asma e problemi respiratori.

Dall’altra, come abbiamo detto, il bucato si asciugherà in modo rapido ma non completo: le particelle d’acqua ancora intrappolate fra le fibre dei tessuti potrebbero dare vita a muffe e funghi, responsabili di cattivi odori.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook