Ti spieghiamo perché non dovresti tirare lo sciacquone ogni volta che vai in bagno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Utilizzare lo scarico del bagno rappresenta uno spreco d'acqua enorme, che può essere limitato evitando di scaricare quando non serve e mettendo in atto semplici strategie di risparmio idrico

Parliamo spesso dell’acqua e di come essa sia sempre più da considerarsi una risorsa preziosa da salvaguardare con le nostre azioni quotidiane. Molte persone, quando pensano allo spreco idrico, vanno con la mente alle lunghe docce bollenti o alle montagne di panni che ogni giorno finiscono nella centrifuga della lavatrice.

E invece, una delle più importanti voci dello spreco idrico viene spesso sottovalutata: stiamo parlando dello sciacquone del gabinetto. Ogni volta che tiriamo lo scarico, infatti, consumiamo fra i 10 e i 12 litri di acqua. Pensiamo a quante volte tiriamo lo sciacquone in una giornata: quanta acqua buttiamo nel gabinetto quotidianamente?

Se non siamo soli ma viviamo con partner e figli, il consumo idrico legato allo sciacquone del bagno può rappresentare fino al 30% del totale, con circa 200 litri di acqua sprecati ogni giorno per una ventina di scarichi.

Con le nostre abitudini quotidiane possiamo limitare molto il consumo di acqua legato agli scarichi domestici. Risparmiare non significa rinunciare ad andare in bagno durante la giornata, ma evitare di tirare lo sciacquone ogni volta che andiamo in bagno – soprattutto se non è necessario.

Evitare di scaricare ogni volta che usiamo il bagno ci permetterà, ogni giorno di risparmiare alcune decine di litri di acqua che – sul totale mensile – si traducono in un risparmio considerevole. Ma cosa fare se abbiamo necessità di tirare lo sciacquone ma non vogliamo sprecare acqua? Ecco i nostri consigli.

Leggi anche: Questo è il gesto che compi tutti i giorni che ti fa sprecare più acqua (e non è fare la doccia e neanche la lavatrice)

Il doppio pulsante

Se abbiamo la possibilità, installiamo sullo scarico del nostro bagno il doppio pulsante, in modo da poter scegliere la quantità d’acqua da usare in base alle esigenze: a fronte di un piccolo investimento iniziale, necessario per la modifica dello scarico, nel lungo periodo risparmieremo acqua e denaro.

Il trucco della bottiglia

Se non possiamo installare il doppio pulsante di scarico, possiamo mettere in atto un piccolo trucchetto che ci farà lo stesso risparmiare acqua ogni volta che scarichiamo: tutto quello che dobbiamo fare è inserire, nella vaschetta che raccoglie l’acqua dello scarico, una bottiglia d’acqua da un litro (piena), facendo attenzione a che questa non interferisca con il funzionamento del meccanismo. L’ingombro rappresentato dalla bottiglia impedirà alla vaschetta di riempirsi completamente, facendoci risparmiare acqua.

La bacinella

In alternativa, possiamo tenere vicino al gabinetto una bacinella vuota, della capienza di cinque o sei litri. Se non è necessario usare lo scarico, possiamo riempire la bacinella e svuotarla nel gabinetto: in questo modo risparmieremo fino a cinque litri d’acqua ogni volta.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono una giornalista e una blogger. Collaboro con le testate GreenMe, Ambiente Magazine e The Wise Magazine e mi occupo di natura, sostenibilità, stili di vita sani e rispettosi dell’ambiente. Sul mio blog “La strega che scrive” parlo di giornalismo, editoria e letteratura

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook