Macchie di vino: il metodo migliore per rimuoverle da tappeti o divani (e gli errori da non fare assolutamente)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se sbadatamente facciamo cadere del vino rosso sul divano o sul tappeto, niente panico: con questo metodo la macchia andrà via subito (e senza fatica per noi)

Macchiare la superficie del divano o il tappeto di vino rosso è un piccolo incidente domestico che può capitare quando magari organizziamo un aperitivo davanti alla TV. Ma come porvi rimedio ed evitare che un momento di distrazione possa trasformarsi in una macchia violacea che non va più via?

In questo caso, ciò che conta è essere tempestivi nel correre ai ripari (ma senza panico!): più passa il tempo e più sarà difficile rimuovere la macchia, poiché questa si seccherà attaccandosi irrimediabilmente al tessuto o al tappeto.

L’entità del danno dipende anche dal tipo di tessuto interessato dalla macchia di vino. Solitamente il vino, come qualsiasi altro liquido, si espande in due direzioni fra le fibre del tessuto:

  • verso l’esterno, creando una macchia sempre più estesa
  • in profondità, andando a interessare diversi strati di fibre.

La diffusione della macchia, verso il basso o verso l’esterno, dipende da quanto siano assorbenti le fibre del nostro tessuto.

L’errore da NON fare

Alla luce di questo, possiamo già segnalare due comportamenti da NON adottare quando versiamo del vino sul tappeto o sul divano, poiché contribuiscono a far espandere la macchia: strofinare il tessuto (questo farà allargare la macchia verso l’esterno) e premere sulla macchia cercando di tamponarla (questo spingerà il vino in profondità nel tessuto).

Il metodo migliore per rimuovere la macchia di vino

Il metodo migliore per rimuovere le macchie di vino dal nostro tessuto è quello di far assorbire il liquido con un materiale asciutto che attiri a sé l’umidità. Quindi, appena fatta la macchia, cospargiamola immediatamente con una generosa quantità di sale da cucina o bicarbonato. In alternativa, possiamo utilizzare anche del talco o la sabbia per la lettiera del nostro micetto.

Si tratta in tutti i casi di materiali altamente assorbenti, che risolveranno il problema al posto nostro. Attenzione a lasciarli agire e a non strofinarli, se non vogliamo creare un pasticcio irrimediabile.

Dopo aver coperto tutta la macchia con il materiale scelto (il sale resta la migliore opzione), attendiamo una trentina di minuti.

Anche nel caso del tappeto, non lesiniamo:  cospargiamo bene tutta ma macchia con il sale o la polvere che abbiamo in casa, senza preoccuparci di rovinare la peluria della trama – trattandosi di materiale secco, esso potrà essere rimosso in modo efficace una volta eliminata la macchia.

Trascorso il tempo, non ci resta che rimuovere il materiale assorbente con l’ausilio di una spazzola per tessuti o di un’aspirapolvere.

Se abbiamo agito tempestivamente, la macchia dovrebbe sparire con questo metodo molto semplice.

Il miglior trucco per rimuovere le macchie da tappeti e moquette (con un solo ingrediente che hai sicuramente in casa)

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Altri consigli per rimuovere le macchie:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono una giornalista e una blogger. Collaboro con le testate GreenMe, Ambiente Magazine e The Wise Magazine e mi occupo di natura, sostenibilità, stili di vita sani e rispettosi dell’ambiente. Sul mio blog “La strega che scrive” parlo di giornalismo, editoria e letteratura

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook