Tutti gli step per lavare i tuoi capi da sci in casa senza rovinarli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Alla fine della stagione sciistica, adottiamo queste accortezze per lavare i nostri capi da neve senza rovinarli, preparandoli così per il prossimo inverno

La stagione sciistica è ormai giunta alla conclusione, e per molti amanti della neve questo vuol dire doversi occupare della pulizia dell’abbigliamento da neve per poter riporre i capi nell’armadio in attesa del prossimo inverno.

Pulire indumenti pesanti e impermeabili come pantaloni e giacche da sci può sembrare un’operazione complicata. In realtà, non è necessario portare tutto in lavanderia: anche a casa, con poche accortezze, è possibile restituire a questi capi il loro splendore. Vediamo come.

Leggi anche: Prima di avventurarvi in escursioni fuoripista sulla neve, dotatevi di questo kit obbligatorio

La preparazione dei capi

Prima di procedere con la pulizia vera e propria, dedichiamo qualche minuto alla preparazione dei capi al lavaggio. Chiudiamo tutte le cerniere e gli strappi in velcro: questo eviterà che i nostri capi possano rovinarsi durante il lavaggio.

Lasciamo invece aperti i bottoni, sia quelli tradizionali che quelli a pressione. La trazione esercitata sui tessuti durante le operazioni di lavaggio potrebbe tendere oltremodo la stoffa e far “saltare” i bottoni.

Inoltre, stacchiamo tutte le parti removibili – come cappucci, visiere e altre protezioni attaccate con bottoni o cerniere – e laviamole separatamente.

Infine, diamo una controllata alle tasche e assicuriamoci di non aver dimenticato nulla che, durante il lavaggio, possa finire con il macchiare i tessuti.

Il pretrattamento

Osserviamo i nostri capi: presentano delle macchie vistose che necessitano di essere trattate prima del lavaggio vero e proprio? Se sì, procuriamoci uno smacchiatore per tessuti e una spazzola per il bucato (o uno spazzolino da denti con le setole morbide).

Applichiamo lo smacchiatore direttamente sulla macchia e strofiniamo il prodotto con la spazzola o lo spazzolino. Lasciamo poi agire per una decina di minuti prima di spazzolare nuovamente.

Diversamente dagli altri capi che si trovano nell’armadio, giacconi e pantaloni da neve sono costituiti da un tessuto impermeabile e resistente, quindi possono essere spazzolati senza subire conseguenze.

Il lavaggio

Una volta che le macchie più evidenti sono state eliminate, inseriamo i nostri capi da sci in lavatrice e facciamo partire un ciclo di lavaggio delicato e “a freddo”. Possiamo utilizzare il normale detersivo per bucato in lavatrice che abbiamo già in casa.

Ricordiamo di utilizzare poco detersivo e di non aggiungere ammorbidente, per favorire un risciacquo efficace. Se alla fine del lavaggio i nostri abiti da neve appaiono ancora sporchi di schiuma, rimettiamoli nel cestello ed eseguiamo un secondo ciclo di risciacquo.

L’asciugatura

Per l’abbigliamento da neve è tassativamente vietato l’uso dell’asciugatrice, se non li si vuole rovinare. Dopo il lavaggio, appendiamo giacche e pantaloni a grucce robuste che non si pieghino sotto il peso del capo stesso.

Lasciamo i capi ad asciugare all’aria, evitando di posizionarli alla luce diretta del sole o vicino a una fonte di calore. I capi da sci non vanno stirati.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in lingue straniere, vegana da 3 anni, scrivere è la mia passione e collaboro con diverse testate su temi a me cari come natura, sostenibilità, stili di vita sani e rispettosi dell’ambiente. Sul mio blog “La strega che scrive” parlo di giornalismo, editoria e letteratura

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Facebook