Si possono congelare gli asparagi? Sì, ma solo se segui queste regole

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ecco i trucchi per congelare l'ortaggio tipico di questa stagione, in modo da poterlo gustare tutto l'anno

Gli asparagi sono l’ortaggio tipico di questi mesi primaverili e fanno anche molto bene: sono ricchissimi di vitamine (A, C ed E); hanno un alto contenuto di sali minerali (tra cui è importante ricordare il cromo, che permette di migliorare la capacità dell’insulina, prevenendo il rischio di diabete); aiutano l’organismo a depurarsi, grazie alla presenza di glutatione, e ad allontanare il rischio di alcune forme tumorali.

Purtroppo però, questi super-ortaggi si trovano nei fruttivendoli per un periodo di tempo molto breve – appena qualche settimana: ecco perché molti si chiedono se si possano conservare gli ortaggi comprati in questi giorni per godere dei loro benefici anche nei prossimi mesi. In questo articolo vi abbiamo parlato di alcuni tecniche per conservare gli asparagi, mentre ora vi spiegheremo come congelarli nel modo giusto.

Innanzitutto, per fare in modo che gli ortaggi mantengano inalterata la loro croccantezza e il loro caratteristico sapore, bisogna congelarli crudi – sia che si tratti di asparagi verdi (la varietà più diffusa) sia che si tratti di quelli bianchi. Congelandoli crudi appena comprati, gli asparagi si potranno conservare in freezer anche fino a nove mesi, e noi potremo continuare a mangiarli anche in estate e nei mesi più freddi.

Leggi anche: Asparagi: 10 ricette per gustarli al meglio (più 2)

Se vogliamo congelare gli asparagi bianchi, laviamoli con cura, eliminiamo la base legnosa e sbucciamoli, poi asciughiamoli su dei fogli di carta assorbente. Ora possiamo scegliere se congelare gli asparagi ancora interi o se tagliarli a tocchetti, in modo che siano più pratici da utilizzare per zuppe e minestre: in ogni caso, inseriamo gli ortaggi in un sacchetto adatto al congelatore e sigilliamolo bene, premendo con le dita per far uscire più aria possibile.

Congelare gli asparagi verdi è ancora più facile, poiché questi sono più teneri e non vanno prima mondati. Anche in questo caso occorrerà lavarli sotto acqua corrente e asciugarli bene con carta assorbente prima di sistemarli in un sacchetto e metterli in freezer. In ogni caso, apponiamo sul sacchetto un’etichetta con la data del congelamento.

Quando abbiamo desiderio di gustare i nostri asparagi, non dobbiamo far altro che estrarli dal freezer e tuffarli in acqua bollente salata quando sono ancora congelati, senza attendere che si scongelino a temperatura ambiente. Ricordiamoci che il tempo di cottura sarà leggermente inferiore rispetto a se li cuocessimo appena acquistati: per mantenerli croccanti e saporiti, bastano 8 o 10 minuti di cottura.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook