Sai come sbucciare correttamente uno spicchio d’aglio?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Con questa semplice tecnica usata nelle cucine dei ristoranti, tutti noi potremo sbucciare l'aglio in modo veloce e facile

Libera Terra

Non tutti lo amano, ma l’aglio è indubbiamente un concentrato di benefici per la nostra salute: ha forti proprietà antibatteriche, antimicotiche e antiossidanti; migliora il tono dell’apparato circolatorio; facilita il corretto funzionamento dell’intestino; favorisce la digestione ed il processo di eliminazione delle tossine da parte dell’organismo; infine, non meno importante, viene considerato un alimento afrodisiaco.

Purtroppo però, una “testa” d’aglio è composta da molti spicchi, ognuno avvolto nella sua pellicina. Sbucciare uno spicchio può farci perdere tempo e pazienza, soprattutto se siamo di fretta. Del resto, anche sbucciare tutti gli spicchi in anticipo e conservarli in un barattolo non è una saggia idea: questo farebbe perdere aroma all’aglio, che inoltre andrebbe a male più velocemente senza la sua buccia.

Ma esiste un modo per non rinunciare al gusto e all’aroma dell’aglio anche se si va di fretta (senza dover per questo ricorrere all’aglio in polvere)? In effetti sì: benché sia un trucchetto che usano gli chef nelle grandi cucine dei ristoranti, è molto facile da mettere in pratica e possiamo adottarlo anche noi.

Leggi anche: Cipolle: trucchi e consigli per sbucciarle e affettarle senza piangere

Tutto quello di cui abbiamo bisogno, oltre ovviamente all’aglio, è un coltello a lama piatta e un tagliere – meglio se di legno: non abbiamo bisogno di fermarci a cercare attrezzi specifici. Procediamo in questo modo:

  • Separiamo uno spicchio d’aglio dalla “testa”
  • Mettiamo lo spicchio sul tagliere, con l’estremità della radice rivolta verso di noi.
  • Appoggiamo il lato piatto del coltello sopra lo spicchio d’aglio facendo attenzione a che la parte della lama sia rivolta lontano da noi – in questo modo non ci faremo male
  • Usando il palmo della mano, assestiamo un colpo deciso sulla lama per schiacciare lo spicchio d’aglio: questo favorirà la rimozione della pellicina attorno allo spicchio d’aglio.

Questa tecnica, oltre a permetterci di usare velocemente l’aglio nelle nostre preparazioni, schiaccia anche lo spicchio: ciò intensificherà il rilascio dell’aroma dell’aglio in cottura. Si pensi che molti piatti a cottura lenta, come marinate e brasati, richiedono specificamente aglio schiacciato nella ricetta.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook