Come pulire gli agretti?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La Barba del frate è tra le verdure più amate della primavera, ma come pulire gli agretti ? Una piccola miniguida passo passo per pelarli in modo veloce ma minuzioso in modo da gustarli appieno

Quanta frutta e verdura dobbiamo mangiare ogni giorno?

Gli agretti sono un ortaggio tipicamente primaverile che può essere consumato sia crudo che cotto a patto che sia mondato alla perfezione. Pulirli e prepararli è davvero molto semplice, ecco allora come farlo nel minor tempo possibile.

Venduti solitamente sui banchi ortofrutticoli in mazzetti di varie grammature, gli agretti hanno una forma allungata e affusolata che ricorda un po’ l’erba cipollina.

Che sapore hanno gli agretti?

Gli agretti hanno un sapore  leggermente acre (da qui il nome) ma una consistenza tenera e succosa, in generalem molto gradevole tanto che sonoapprezzati anche dai bambini e possono essere consumati pure crudi in modo da mantenere tutte le proprietà e le vitamine.   Possono essere serviti in tavola lessi e conditi poi con olio evo e limone, oppure possono essere usati per preparare saporite frittate o altre gustose preparazioni:

Prima di procedere al consumo o alla cottura però bisognerà pulire e lavare per bene gli agretti.

Agretti, come pulirli?

pulire agretti

@Ilaria Zizza/Greenme

Pulire gli agretti è molto semplice e per lavarli basterà avere dei piccoli accorgimenti che vi faranno avere degli ottimi risultati in poco tempo.
La parte commestibile deli agretti e quella verde, quindi si dovrà scartare tutta la parte rosa dell’ortaggio.

pulire agretti 3

@IlariaZizza/GreenMe

Con uno spelucchino o semplicemente spezzandoli con le dita, si dovrà recidere la radice dell’agretto facendo però attenzione a non pungersi perché questa potrebbe presentare delle fastidiose spinette.

pulire agretti 4

@IlariaZizza/Greenme

Una volta recisa la radice è consigliabile mettere a bagno gli agretti in una ciotola piena d’acqua; aggiungere anche un cucchiaio di bicarbonato di sodio o di sale grosso in modo da far scendere sul fondo le eventuali impurità presenti sull’ortaggio.

A seguire sciacquare abbondantemente gli agretti e ripetere se necessario l’ammollo.

Una volta lavati, gli agretti saranno pronti per la cottura.

Sugli agretti leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Foodblogger da sempre appassionata di cucina, ricette sane - con particolare attenzione a quelle della tradizione - e di riciclo culinario. Dal 2012 ha incanalato questa passione su MammaIlaria.com

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook