Incisione sì o no? Come cuocere delle castagne perfette seguendo 3 trucchi dello chef Bruno Barbieri

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ecco tutti i trucchi e i consigli per cuocere le castagne anche nel forno di casa, suggeriti dallo chef Barbieri

Libera Terra

È tempo di castagne, ma come preparare al meglio questi deliziosi frutti autunnali ricchi di benefici per la nostra salute? A spiegarcelo, in un video condiviso sul proprio canale YouTube, e lo chef Bruno Barbieri che ci dimostra come possiamo cucinare bene le castagne anche se non abbiamo a disposizione una brace o la padella forata tradizionalmente utilizzata per cuocere i frutti.

La cottura delle castagne, infatti, avverrà in forno. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è un coltellino spelucchino, una placca da forno, della carta stagnola, del sale, qualche aroma (foglie di alloro, bucce di arancia, chiodi di garofano, stecche di cannella), infine un canovaccio pulito.

Incisione sì!

Per prima cosa dobbiamo incidere il guscio della castagna, dalla parte più bombata e per farlo utilizziamo lo spelucchino. Dobbiamo praticare una piccola incisione in senso orizzontale, senza andare tanto a fondo. L’incisione permetterà alla buccia di aprirsi in cottura e ciò renderà per noi più facile il processo di rimozione della buccia.

Una volta che abbiamo inciso tutte le castagne, prendiamo la teglia e ricopriamola con carta stagnola.

Il trucco del sale

E qui un trucchetto caro alle nostre nonne. Versiamo sale fino con generosità fino a fare una specie di “letto di sale”, che ricopriremo poi con un altro foglio di carta stagnola.

In questo modo, abbiamo creato una specie di “materassino” per le nostre castagne che impedirà loro di bruciarsi. Se andassimo a cuocere le castagne direttamente sulla placca, rischieremmo di bruciarle da un lato: la presenza del sale, invece crea, un’intercapedine che protegge le castagne.

Leggi anche: Castagne, conosci davvero la differenza con i marroni? Forse non è quella che hai sempre pensato

Aromatizzazione

Prima di mettere le castagne in forno, possiamo scegliere di aromatizzarle, ad esempio con qualche foglia di alloro, con qualche stecca di cannella o con delle scorze di agrumi (arancia o mandarino). Questa fase è facoltativa, non aggiunge sapore ai nostri frutti ma solo un gradevole odore di autunno che si diffonderà in tutta la casa.

Procediamo poi con la cottura in forno a temperatura molto alta (200-220°C) per una mezz’oretta. Appena tolte dal forno, prendiamo le castagne ancora bollenti e le sistemiamo in un canovaccio pulito che avvolgeremo su se stesso. Qui le castagne riposeranno quattro o cinque minuti: il vapore permetterà di staccare perfettamente la buccia dai frutti.

Trascorso questo tempo, non ci resta che pelare le castagne con l’aiuto del coltellino. Ora che le castagne sono pronte, possiamo scegliere di mangiarle calde, magari accompagnate da un buon bicchiere di vino rosso, o di utilizzarle nella preparazione di ricette dolci o salate.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: YouTube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook