Questo è il modo più semplice e inaspettato per sterilizzare le verdure (ma anche per pelare la frutta secca)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Conosci il metodo del bagno di ghiaccio? Si tratta di una tecnica comodissima per rimuovere facilmente la pellicina di mandorle e frutta secca, ma anche sterilizzare le verdure

In cucina il ghiaccio viene utilizzato per raffreddare rapidamente i cibi; in particolare per le verdure bollite, le uova sode e le creme. Quando il cibo viene messo direttamente nell’acqua ghiacciata, si parla di effetto shock termico, molto utile per pelare frutta e verdura, ma anche per raffreddarla e sterilizzarla.

Si tratta di un metodo semplice ed efficace anche soltanto per raffreddare rapidamente cibi caldi, come zuppe o brodo, prima di riporli. 

Ma non è tutto, perché attraverso il rapido abbassamento della temperatura si impedisce ai batteri di prolificare e moltiplicarsi. (Leggi anche:  Pesticidi su frutta e verdura: non basta sciacquare, questi sono i migliori e più efficaci metodi per rimuoverli)

Come fare un bagno di ghiaccio

Per preparare un bagno di ghiaccio riempi una grande ciotola con ghiaccio e acqua fredda, ma non farlo troppo in anticipo altrimenti il ghiaccio si scioglie.

Utilizza un contenitore di metallo perché si raffredderà più velocemente rispetto al vetro o alla plastica. Se devi raffreddare una salsa o la crema pasticcera, assicurati che la ciotola utilizzata per il bagno sia abbastanza grande; inoltre, non riempirla troppo con acqua, perché potrebbe traboccare.

Man mano che il ghiaccio si scioglie, inoltre, il livello dell’acqua ghiacciata potrebbe scendere; per cui è necessario aggiungere altro ghiaccio e acqua in modo da mantenere la temperatura costante. 

Ecco come fare un bagno di ghiaccio passo dopo passo:

  • Dopo aver preparato la ciotola, metti le verdure nell’acqua bollente e mantieni l’acqua a ebollizione costante; le verdure devono essere tenere ma non mollicce. 
  • Quando le verdure sono cotte, ma ancora croccanti, toglile velocemente dall’acqua bollente con delle pinze.
  • A questo punto immergile nel bagno di ghiaccio, in modo da interrompere il processo di cottura.

Importante: ricorda di tenere le verdure nell’acqua ghiacciata abbastanza a lungo da raffreddarle completamente, quindi scolale per bene. Se le verdure vengono rimosse dal bagno di ghiaccio prima che finiscano di raffreddarsi, continueranno a cuocere dall’interno verso l’esterno.

Verdure nel ghiaccio

@Iryna Pospikh/123rf

Suggerimenti in caso di verdure o piccoli pezzi di cibo

Se usi questa tecnica per le verdure cotte o altri piccoli pezzi di cibo, ti consigliamo di usare un mestolo forato o un ragno per trasferire il cibo dall’acqua bollente al bagno di ghiaccio, ma anche per rimuovere il cibo dal bagno di ghiaccio quando si è raffreddato a sufficienza.

Per quanto riguarda il sale, ricorda che l‘aggiunta di alcuni cucchiai di sale farà abbassare ulteriormente la temperatura, così che il ghiaccio impiegherà più tempo a sciogliersi. Inoltre, è importante sapere che il sale permea le pareti esterne delle verdure e ne esalta i sapori, ma al tempo stesso le rende più mollicce.

Come pelare facilmente frutta e verdura con il bagno di ghiaccio

Quando hai bisogno di sbucciare frutta o verdura con buccia molto sottile, come pomodori o pesche, puoi usare il metodo “sbollentamento e shock” (senza sale nell’acqua bollente, ovviamente). Sbollentare scioglie la pelle, mentre lo shock termico aiuta a staccarla facilmente. 

Ecco come sbucciare un pomodoro:

  • Riempi una ciotola grande con acqua ghiacciata e mettila da parte. 
  • Prendi i pomodori e incidi una X sulla base.
  • Metti una pentola di acqua sul fornello e portala a ebollizione e immergici il pomodoro con cautela.
  • Rimuovilo dopo 30 secondi, o quando la pelle inizia a staccarsi, e mettilo nella ciotola di acqua ghiacciata.
  • Lascia riposare per 5 minuti o fino a quando le bucce non si avvizziscono e iniziano a staccarsi.
  • Una volta che il pomodoro si sarà raffreddato, rimuovilo dall’acqua ghiacciata e stacca le bucce con le mani.

(Leggi anche: Come coltivare i pomodori in vaso, nell’orto e a testa in giù: la mini-guida)

pomodori

@Magone/123rf

Per sbucciare la pesca, anche in questo caso, il consiglio è di incidere una X nella base con un coltello affilato. Questo aiuterà la pelle a scivolare via più facilmente.

Ecco come fare:

  • Porta a ebollizione una pentola d’acqua.
  • Metti una pesca nella pentola, assicurandoti che sia completamente immersa.
  • Lasciala nell’acqua bollente per 30 secondi e toglila con una schiumarola.
  • Mettila subito in una ciotola di acqua e ghiaccio e lasciala per circa 10 secondi.
  • Togli la pesca dall’acqua ghiacciata e rimuovi la buccia con le dita o un piccolo coltello da cucina affilato. 
  • Taglia la pesca a metà da un’estremità all’altra, e con le le dita o un coltellino rimuovi il nocciolo.

Questo metodo permette di sbucciare alla perfezione anche mandorle e frutta secca. Provare per credere!

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook