Superbonus 110%: stretta sulla cessione dei crediti, ecco cosa cambia (anche a chi ha già iniziato i lavori)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Gazzetta Ufficiale il nuovo Decreto Sostegni Ter: ecco cosa cambia quest'anno e chi rischia di perdere i benefici

Come conservare al meglio le fragole

In Gazzetta Ufficiale il nuovo Decreto Sostegni Ter, con lo stanziamento di 390 milioni di fondi: ecco cosa cambia e chi rischia di perdere i benefici

Nuove regole messe in campo dal Governo per ricevere i bonus edilizi e fiscali, volte a smascherare ed evitare frodi. Le nuove disposizioni riguardano Superbonus, Ecobonus, Bonus Ristrutturazioni, Sismabonus e Bonus Facciate: non sarà più possibile procedere con la doppia cessione del credito – diversamente da quanto accordato con la legge precedente, che permetteva ai cessionari che avevano ottenuto la cessione del credito di cedere, a loro volta, il credito ad un altro soggetto.

In pratica, i beneficiari della detrazione edilizia potranno cedere un’unica volta il credito ad altri soggetti (ad esempio, all’impresa edile incaricata dei lavori); allo stesso modo, i fornitori che ricevono il credito potranno cederlo una sola volta ad altri soggetti, senza ulteriori passaggi. Questo cambiamento normativo è volto a ostacolare i “furbetti del Superbonus” che, attraverso un sistema di fatture fittizie, ottengono benefici fiscali per lavori mai eseguiti.

Ma cosa cambia per chi ha già iniziato (in maniera onesta) i lavori seguendo le regole contenute nel decreto precedente? Nel testo del decreto si legge che i contratti di cessione in violazione delle nuove disposizioni sono da considerarsi nulli, anche se si tratta di contratti accesi nello scorso anno, quando le leggi erano diverse. Ma non solo: il mancato rispetto delle regole costringe il contribuente alla restituzione di quanto ricevuto ed al pagamento di eventuali sanzioni.

La data spartiacque fissata per l’attivazione della nuova normativa è quella del 7 febbraio 2022, come si legge nel testo del Decreto:

I crediti che alla data del 7 febbraio 2022 sono stati precedentemente oggetto di una delle opzioni […] possono costituire oggetto esclusivamente di una ulteriore cessione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari, nei termini ivi previsti.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Gazzetta Ufficiale

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook