Come pulire il cestello del detersivo della lavastoviglie

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ecco come eliminare calcare e residui di detersivo dal cestello della lavastoviglie in modo semplice e non inquinante

La ricetta del porridge senza cottura

Ecco come eliminare calcare e residui di detersivo dal cestello della lavastoviglie in modo semplice e non inquinante

La manutenzione e l’igiene della nostra lavastoviglie sono fondamentali, affinché piatti e bicchieri siano sempre puliti e al riparo da odori sgradevoli; inoltre, proprio nella lavastoviglie possono annidarsi batteri (derivanti dal contatto delle stoviglie con la nostra bocca) e muffe (causate dai residui di cibo o dall’acqua stangante), che possono mettere a repentaglio la nostra salute.

In particolare, nei cestelli atti a contenere il detersivo possono accumularsi depositi di calcare o di prodotti igienici che non si sono sciolti completamente nell’acqua e che, con il tempo, possono dare vita alle incrostazioni.

(Leggi anche: Lavare i piatti: la lavastoviglie è più ecologica del lavaggio a mano solo se NON fate questo errore)

Come pulire il cestello della lavastoviglie

Per pulire il cestello del detersivo della nostra lavastoviglie dobbiamo innanzitutto staccare la spina dell’elettrodomestico, per evitare di correre rischi inutili. Controllare poi se il cestello piò essere completamente estratto dal suo vano – ci sono elettrodomestici che non consentono questa manovra, in tal caso si dovrà pulire direttamente nella lavastoviglie.

Per sciogliere i residui di detersivo e calcare si può utilizzare dell’acqua molto calda, magari addizionata con un cucchiaino di bicarbonato che è disincrostante: basterà versarla nel cestello e lasciar agire per qualche minuto, poi utilizzare una spugna per grattare via lo sporco. Importante è non utilizzare una spugna abrasiva, per non rischiare di graffiare la plastica del cestello e, come sempre, sconsigliamo di utilizzare una soluzione di acqua e aceto per non contribuire all’inquinamento dell’acqua.

Una buona abitudine per tenere pulita l’intera lavastoviglie è quella di effettuare periodicamente un lavaggio a vuoto, senza stoviglie e senza detersivo, con acqua molto calda: in questo modo le pareti interne e i cestelli saranno disincrostati e si elimineranno spiacevoli residui. Durante questo lavaggio possiamo inserire nell’elettrodomestico un limone tagliato a metà per disinfettare l’intero vano di lavaggio, evitando la formazione di batteri e microrganismi, e lasciare un profumo gradevole.

QUI potete leggere altri trucchetti per tenere la vostra lavastoviglie pulita e igienizzata.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook