Usa il trucchetto della stampella per pulire il doppio vetro del forno senza smontarlo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Con pochi strumenti cha abbiamo già in casa potremo tenere pulito anche il doppio vetro del nostro forno senza doverlo smontare

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

Con pochi strumenti cha abbiamo già in casa potremo tenere pulito anche il doppio vetro del nostro forno senza doverlo smontare

Il forno è uno degli elettrodomestici più utilizzati nelle nostre case e, visto che è a contatto con il cibo e con i vapori che questo emana, è molto facile che si sporchi. Tenerlo sempre pulito, oltre ad essere una questione estetica, rappresenta una garanzia anche per la nostra salute e per la qualità del cibo che lì viene cotto – eppure tuttavia può rivelarsi un’ardua impresa, viste le componenti spesso non facili da pulire se non dopo che sono state smontate.

Uno degli ostacoli più difficili da superare è senza dubbio il doppio vetro che costituisce l’oblò dell’elettrodomestico e che ci consente di vedere a che punto è la cottura dei nostri cibi. Il doppio vetro funge da isolante termico e permette di mantenere la temperatura interna del forno costante, ma pulirlo senza smontarlo può essere duro. Ecco quindi un pratico “trucchetto della nonna” che, se messo in pratica con attenzione e con un po’ di pazienza, restituirà al nostro doppio vetro il suo splendore originario.

Ci serviranno una gruccia per abiti in filo di ferro (o in alternativa un utensile da cucina lungo e sottile, come per esempio un forchettone da griglia oppure una paletta di metallo), un panno di microfibra e dell’aceto di vino (per un odore meno forte si può utilizzare l’aceto di mele).

@ GreenMe

Prima di procedere alla detergenza del forno, è importante rimuovere con attenzione tutta la polvere che si è accumulata – per evitare che, a contatto con il liquido, questa si trasformi in una poltiglia difficile da eliminare. Utilizzeremo l’uncino della gruccia per abiti o la punta del nostro utensile, sulla cui estremità avremo fissato il panno asciutto che infileremo nell’intercapedine fra i due vetri: è importante fare molta attenzione in questa fase, per evitare di danneggiare la portiera del nostro forno o di graffiare i vetri con la punta metallica del nostro strumento.

Dopo aver eliminato tutta la polvere, possiamo utilizzare dell’aceto in purezza per bagnare il panno (qualora risultasse troppo sporco di polvere, meglio cambiarlo) e ripetere l’operazione di pulizia della parte interna dei vetri. Una volta pulita bene tutta l’area, usare un panno pulito e asciutto per asciugare i vetri e scongiurare il rischio di aloni indesiderati, e lasciare il forno aperto per qualche oretta affinché l’odore dell’aceto possa evaporare completamente.  

Attenzione: è importante compiere questa pulizia con il forno spento, freddo e con la spina della corrente staccata!

 QUI potete trovate altri utili trucchi per tenere sempre pulito il vostro forno.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook