Gerani, sono bellissimi e resistenti, ma ecco perché dovresti preferire altre piante sul tuo balcone

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I gerani sono tra le piante più diffuse su balconi e terrazzi, ma ci sono altri fiori che meriterebbero molto di più un posto nei nostri vasi. Ecco perché

I gerani sono tra le piante ornamentali più popolare su balconi e terrazzi estivi e i motivi per cui hanno guadagnato tanta notorietà sono diversi.

Innanzitutto i gerani producono moltissimi fiori vistosi e colorati, che abbelliscono notevolmente gli spazi esterni.

In più, si tratta di piante economiche e che richiedono davvero poche cure, sono poco esigenti e resistenti e quindi sono la soluzione migliore per chi desidera fioriere variopinte nonostante un piccolo budget e il pollice nero.

Infine, i gerani sono noti per le loro proprietà repellenti nei confronti delle zanzare, anche se il loro potere in questo senso è abbastanza limitato negli spazi aperti.

Se i gerani hanno tutte queste qualità, perché scegliere altre piante per balconi e terrazzi? Semplice: perché questi fiori non sono tra i più adatti per api e bombi.

Sembra infatti che le varie specie di Pelargonium non siano particolarmente amate dalle api, che non ne apprezzano né il profumo né i colori.

La conformazione del fiori, poi, pare non invogli le api a visitarli, poiché il poco nettare presente è poco raggiungibile. In compenso, i gerani attirerebbero varie specie di mosche e afidi, responsabili di danni ad altre piante.

Diverso il discorso per i Geranium, come il Geranium sangiuneum e il Geranium robertianum, la cui coltivazione viene consigliata proprio per attirare api e bombi.

I Pelargonium, invece, non rientrano nella lista delle piante amiche delle api insieme a cetrioli, assenzio ed eucalipto.

Se non si vuole rinunciare ai gerani, la soluzione c’è e consiste nel piantare pochi esemplari di questi fiori alternandoli a specie in grado di attirare gli impollinatori.

Tra le piante più amate dalle api troviamo ad esempio:

  • Achillea
  • Aglio ornamentale
  • Borragine
  • Calendula
  • Cardo
  • Cicoria selvatica
  • Coriandolo
  • Cosmea
  • Fiordaliso
  • Malva
  • Narciso
  • Nasturzio
  • Origano
  • Maggiorana
  • Salvia
  • Timo
  • Tarassaco
  • Zinnia

Anche queste specie producono belle fioriture, sono poco impegnative ed economiche ma, a differenza dei gerani ornamentali aiutano a nutrire e tutelare le api, di cui il nostro Pianeta ha moltissimo bisogno.

Attenzione però a come si coltivano: per salvaguardare le api è fondamentale non utilizzare insetticidi o altri prodotti tossici per loro e preferire rimedi naturali per mantenere le piante in salute.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonti di riferimento: Seed vicious/University of Sussex

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook