Paraspifferi fai da te: ecco come realizzarli con materiali di riciclo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Vecchi collant, calzini spaiati, scampoli di stoffa, ecco tutto ciò che potete riciclare per farne originali paraspifferi fai da te

Una bella storia

Con l’abbassarsi delle temperature il paraspifferi si rivela un alleato formidabile perché protegge la casa dal freddo che penetra sotto le porte. In commercio è possibile trovare numerosi modelli già pronti ma volete mettere la soddisfazione di realizzarlo con le vostre mani riciclando materiali di uso comune?

Prima di iniziare, misurate la larghezza della porta (o della finestra) davanti alla quale intendete collocarlo, dopodiché passate al recupero dei materiali, prendendo ispirazione da questa selezione di idee fai da te.

Paraspifferi con vecchi collant

Un grande classico consiste nel riciclare una vecchia calza e riempirla con scampoli di stoffa, vecchi vestiti o in alternativa scarti di gommapiuma. Basta fare un nodo all’estremità e il salsicciotto è pronto per l’uso.

Se volete personalizzarlo, è carina l’idea di trasformarlo in un animaletto aggiungendo occhietti ballerini e dettagli in stoffa con la colla a caldo.

Paraspifferi fai da te con vecchia coperta

Avete ereditato qualche vecchia coperta all’uncinetto dalla nonna? Se è in buono stato vale la pena utilizzarla (i pezzi vintage sono rarità da valorizzare), ma se non lo fosse potete sempre riciclarla per farne un delizioso paraspifferi fai da te.

Basterà recuperare almeno 14-16 quadrati e cucirli insieme, inserendo nella parte interna del salsicciotto un rullo in gommapiuma.

Paraspifferi fai da te con scampoli di stoffa

Vi avanzano scampoli di stoffa e sapete cucire? Potete unirli aggiungendo degli occhietti su una delle estremità per farlo sembrare un serpentello.

Paraspifferi fai da te con vecchi calzini

Non solo scampoli ma anche i vecchi calzini si prestano alla creazione di originali paraspifferi. In che modo? Ritagliate il fondo dei calzini e cuciteli gli uni agli altri fino ad arrivare alla lunghezza desiderata.

Riempite il salsicciotto con stoffe riciclate e per chiuderlo alle estremità utilizzate due calzini integri.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook