La lanterna di San Martino: un’antica tradizione con un significato profondo tutto da riscoprire

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In occasione dell'11 novembre, i bambini di numerosi Paesi europei realizzano bellissime lanterne dedicate al Santo. Scopriamo le origini di questa tradizione e come realizzarle con foglie, barattoli di vetro e altri materiali di riciclo

Ogni anno, l’11 novembre, in vari Paesi si celebra la festa di San Martino, ricorrenza dedicata a Martino di Tours, Vescovo cristiano del IV secolo.

In Italia, come altrove, i bambini creano per l’occasione delle lanterne personalizzate e in varie regioni vengono organizzate feste popolari. Ma perché si realizzano proprio delle lanterne? Ma qual è la vera storia di San Martino?

La storia di San Martino

Martino di Tours, figlio di un veterano di guerra, si arruolò da giovane nell’esercito romano. Un giorno, mentre era a cavallo, incontrò un mendicante infreddolito e provando pietà, decise di tagliare il suo mantello a metà e di donarlo all’uomo. Subito dopo la pioggia cessò, lasciando il posto al sole. Proprio come accade nella settimana in cui cade la ricorrenza, spesso caratterizzata da temperature più miti rispetto a quelle del periodo in corso. Non a caso di parla di “Estate di San Martino”.

Tornando alla tradizione, si narra che dopo quel gesto di generosità, Martino fu visitato in sogno da Gesù, accadimento che lo convinse a diventare cristiano e ad abbandonare successivamente l’esercito romano. Fu così che iniziò a viaggiare in lungo e in largo per convertire i pagani al cattolicesimo, dedicandosi in particolare ai ceti più umili e alla gente di campagna, con cui mantenne sempre uno stretto legame.

Nel 371 d.C. divenne vescovo di Tours, compì numerosi miracoli e morì l’8 novembre del 397 d.C., anche se il funerale venne celebrato l’11 novembre, data della ricorrenza a lui dedicata. Proprio in questo periodo, fra l’altro, i contadini festeggiavano la fine della vendemmia e aprivano le botti di vino novello. Ecco perché l’11 novembre, in molte regioni italiane, la ricorrenza viene celebrata con cibo di stagione, ricette a tema e buon vino.

La tradizione delle lanterne

La tradizione delle lanterne a quanto pare ha a che fare con il funerale di San Martino, durante il quale moltissimi fedeli accompagnarono la salma con luci e lanterne. La tradizione è più diffusa nei paesi nordici che in Italia, ma ultimamente è divenuta popolare anche alle nostre latitudini.

In Olanda i bambini vanno di porta in porta cantando e portando lanterne, e ricevono una sorpresa in ogni casa che visitano. In Germania preparano le lanterne a scuola o all’asilo, si riuniscono per le strade cittadine cantando canzoni e partecipano a una processione di lanterne di carta guidata da un uomo vestito da San Martino.

Lanterne di San Martino fai da te

Se in vista dell’11 novembre volete realizzare delle lanterne fai da te insieme ai vostri bambini, di seguito abbiamo selezionato una serie di idee semplici e originali da cui trarre ispirazione.

Lanterne di San Martino con foglie

Che ne dite di una bella lanterna decorata con foglie autunnali? Per realizzarla seguite il tutorial di River Bliss.

Innanzitutto procuratevi i seguenti materiali:

  • Foglie autunnali pressate
  • Carta oleata
  • Contenitore cilindrico
  • Ferro da stiro
  • Forbici
  • Un pezzo di cartoncino arancione o rosso
  • Colla a caldo
  • Perforatrice
  • Tea light
  • Portacandele o vasetto in vetro
  • Nastro biadesivo

Procedimento

  • Per prima cosa tagliate il fondo del contenitore cilindrico per ottenere la base della lanterna.
  • A questo punto tagliate due pezzi di carta oleata e posizionate un pezzo sopra un’asse da stiro.
  • Disponete le foglie pressate sulla carta, con il lato del colore più intenso rivolto verso l’alto.
  • Posizionate sopra alle foglie l’altro pezzo di carta e passate il ferro da stiro in modo da unire le due parti.
  • Tagliate due strisce di cartoncino colorato e applicatele sul bordo inferiore e superiore della carta oleata.
  • Attaccate la carta oleata alla base e arrotolatela intorno ad essa, aiutandovi eventualmente con la colla a caldo.
  • Chiudete verticalmente la lanterna con la colla a caldo portandola dal basso verso l’alto.
  • Infine praticate due forellini sulla parte superiore della lanterna e infilate un cordino o un pezzo di fil di ferro rivestito di carta crespa.
  • Se volete utilizzare una candelina a LED, inseritela nella lanterna appena realizzata. Se invece preferite utilizzare una candelina naturale, inseritela in un piccolo barattolo di vetro che, a sua volta, andrà inserito nella lanterna.

Lanterne di San Martino con barattoli di vetro

Anche i barattoli di vetro sono ideali per realizzare le lanterne di San Martino.

Per questo progetto avrete bisogno di:

  • Barattolo di vetro
  • Pezzetti di carta velina di vari colori
  • Colla vinilica
  • Acqua
  • Pennello
  • Fil di ferro sottile
  • Perline artigianali in legno
  • Candela

Procedete incollando i pezzetti di carta velina colorata sul barattolo con la colla vinilica. Passate un’altra mano di colla sopra alla carta velina, senza preoccuparvi del colore bianco, che diventerà in pochi minuti trasparente.

Lasciate asciugare e infilate delle perline di legno colorate in un lungo pezzo di fil di ferro sottile, che andrete poi ad agganciare intorno al barattolo.


Lanterne di San Martino di feltro

Se avete in casa dei fogli di feltro colorato, Rhythm of the home vi spiega come utilizzarli per farne delle deliziose lanterne.

Materiale occorrente:

  • Feltro di vari colori
  • Filo da ricamo in tinta
  • Ago da cucito
  • Forbici

Procedimento

  • Tagliate 12 rettangoli di feltro delle dimensioni preferite.
  • Piegate ogni rettangolo a metà e stirate leggermente fino ad ottenere una bella piega.
  • Con le forbici eseguite una serie di tagli lungo il bordo piegato, facendo attenzione a non tagliare troppo vicino ai bordi inferiori del rettangolo.
  • Tagliate 12 strisce di feltro per realizzare i manici delle lanterne. Usando ago e filo, cucite insieme la parte superiore e inferiore dei bordi corti di ciascuna lanterna. Quindi cucite i manici.
  • Unite le varie lanterne facendo passare un filo attraverso la parte superiore del manico di ciascuna lanterna.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook