Prenditi cura delle tue piante verdi e riduci la CO2 in casa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Coltivare le piante verdi da interno può ridurre l’inquinamento nelle nostre case. Scopriamo quali sono le piante che depurano l'aria e come prendersene cura.

Dedicarsi al giardinaggio fai da te non solo ha effetti positivi sulla nostra salute, poiché aiuta ad alleviare lo stress e l’ansia, ma fa bene anche all’ambiente che ci circonda.

È stato dimostrato che le piante sono uno strumento fondamentale per migliorare l’aria che respiriamo anche dentro le nostre case. Il motivo? Producono ossigeno, e come riportato in numerose ricerche tutte le specie vegetali con la loro attività di fotosintesi trasformano l’anidride carbonica nell’aria e rilasciano ossigeno nell’ambiente.

Un’attività apparentemente semplice, ma assolutamente vitale, per tale ragione è fondamentale prendersi cura delle piante verdi. Scopriamo quali sono quelle che depurano l’aria e come prendersene cura.

Piante verdi che depurano l’aria

Tra le piante verdi che depurano l’aria indoor troviamo:

  • Aloe vera: l’Aloe vera è una delle piante verdi d’appartamento più diffuse. Ha bisogno di pochissima acqua, e di luce non diretta. Questa pianta è molto efficace per pulire l’aria che respiri in casa, ed è in grado di assorbire anche formaldeide e benzene.
  • Sansevieria: è una delle piante verdi che più di tutte purifica l’aria; con le sue foglie molto carnose, infatti, è in grado di assorbire anche la formaldeide presente nei tuoi ambienti. Puoi porre la Sansevieria in una stanza poco luminosa perché vive bene all’ombra, e resiste benissimo anche con poca acqua.
  • Ficus: il Ficus benjamina ha bisogno di abbondanti annaffiature e cresce bene in un ambiente umido. Rispetto alle specie viste in precedenza, il Ficus richiede maggiori cure e attenzioni. Si tratta di una pianta molto attiva nel processo di purificazione dell’aria, poiché riesce ad assorbire fino a 12 microgrammi all’ora di sostanze nocive.
  • Dracena: questa pianta verde è caratterizzata da foglie lunghe, dritte e striate. Oltre alla sua bellezza, la dracena è facile da curare e cresce bene anche in ambienti caldi, anche se non ama la luce diretta del sole. Ottima pianta verde anti-inquinamento, la Dracena è in grado di assorbire formaldeide, xilene e molti altri agenti inquinanti.
  • Pothos: si tratta di una tipologia ideale per tutti, anche per chi ha il pollice nero. Ha bisogno di poche cure e attenzioni, per crescere rigoglioso. Il consiglio è disporre il vaso in una stanza luminosa, senza esagerare con le annaffiature. Questa bellissima pianta verde oltre a essere decorativa, è in grado di rimuovere il monossido di carbonio presente nell’aria.

Prendersi cura delle piante verdi

Prendersi cura delle piante verdi è fondamentale per ridurre l’inquinamento indoor. Infatti, come dimostrato scientificamente, l’aria in casa può essere inquinata non solo dallo smog proveniente dall’esterno, ma anche da sostanze tossiche dei detersivi, delle vernici ed elementi volatili che si depositano su mobili e tessuti.

Scopriamo i migliori prodotti da utilizzare:

  • terriccio: scegliere bene il terriccio è importante per favorire la crescita e lo sviluppo della pianta. Come quello della linea COMPO SANA PER PIANTE VERDI in grado di incrementare una crescita rigogliosa e una colorazione intensa del fogliame.
  • concime: dopo un anno di impiego del terriccio occorre integrare la fertilità del suolo con un buon concime. Tra i prodotti migliori segnaliamo il concime minerale liquido PIANTE VERDI COMPO arricchito con ferro e in grado di promuovere la produzione di clorofilla, o COMPO concime in bastoncini PER PIANTE VERDI. Quest’ultimo è pronto all’uso e contiene microelementi (azoto e ferro) e guano, un concime organico naturale che favorisce una crescita rigogliosa e sana della pianta.
  • nutrimento per il terreno: per un apporto equilibrato di tutti i nutrienti, senza paura di sbagliare il dosaggio, ti consigliamo di utilizzare le fiale COMPO nutrimento in gocce PER PIANTE VERDI. Questo trattamento contiene tutti i sali minerali di cui la tua pianta ha bisogno; è pronto all’uso ed è molto facile da utilizzare. Si esaurisce in 15 giorni, ma i benefici nel terreno permangono per circa 1 mese.
  • rinverdente: il rinverdente viene utilizzato per rendere brillante il fogliame. Quello della linea COMPO è in grado di eliminare macchie e polvere, favorendo la fotosintesi e la respirazione della tua pianta.
  • lucidante: prendersi cura delle piante verdi significa prestare attenzione anche alla salute delle foglie. Ecco perché ti consigliamo di utilizzare un lucidante specifico, in grado di donare massima lucentezza. Tra i prodotti migliori vi è il lucidante fogliare COMPO che oltre a donare brillantezza, favorisce la crescita e il processo di fotosintesi grazie alla sua ricca miscela di oli minerali.

Ora che sai come prenderti cura delle piante verdi e, soprattutto, quali sono i benefici che questa attività ha sulla tua salute non devi far altro che dedicarti alle tue piante.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Per suggerimenti, storie o comunicati puoi contattare la redazione all'indirizzo redazione@greenme.it

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook