Piante molto invasive, queste sono le varietà più infestanti che possono occupare il tuo giardino

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Scopriamo insieme le 5 piante più infestanti e aggressive che possono crescere nel tuo giardino, e compromettere la vita delle altre specie

Le piante invasive sono un fastidio nei giardini e nei terreni, ma può essere difficile sapere quali sono le varietà più infestanti.

Iniziamo col dire che le piante invasive sono quelle che non crescono naturalmente ma che, se si diffondono dai giardini allo stato selvatico, superano le specie autoctone.

Possono spiazzare le piante autoctone a crescita più lenta o modificare l’habitat naturale asciugando il suolo, gettando ombra o bloccando il flusso dei corsi d’acqua in modo che l’habitat naturale non sia più adatto per la crescita delle piante.

Scopriamo le 5 piante più infestanti che possono mettere in pericolo il tuo giardino.

Leggi anche: 7 piante o arbusti che NON dovresti coltivare nel tuo giardino (soprattutto se hai poco tempo)

Caprifoglio di Bush

caprifoglio

©tornado98/123rf

I caprifogli di Bush sono arbusti eretti, generalmente decidui che possono raggiungere fino ai 4 metri di altezza e producono un profumo glorioso in estate.

Alcune delle varietà più comuni sono il caprifoglio di Morrow, Amur e Tartarian.

Tuttavia, possono rapidamente invadere i giardini e alterare gli habitat, diminuendo la disponibilità di luce, drenando l’umidità del suolo e le sostanze nutritive e rilasciando sostanze chimiche tossiche che impediscono ad altre specie vegetali di crescere.

Creeping Jenny

creeping jenny

©nahhan/123rf

Questa pianta è una pianta perenne resistente a crescita rapida, che forma stuoie diffuse di lunghi steli con foglie verdi o dorate e fiori giallo brillante.

Queste piante prospereranno e continueranno a crescere rapidamente sia nelle zone soleggiate sia in quelle ombreggiate. Si tratta di una specie molto resistente, che a lungo andare può infestare tutto il tuo giardino.

Giacinto d’acqua

giacinto acqua

©ttrinh007/123rf

Belli ma distruttivi, i giacinti d’acqua sono tra le piante da giardino acquatiche più appariscenti.

Gli steli dei fiori, che crescono di circa quindici centimetri sopra il fogliame, nascono dal centro delle rosette in primavera ed entro la fine della stagione, ogni pianta contiene fino a 20 splendidi fiori viola che durano fino all’autunno.

Il problema è che man mano che crescono, limitano l’ossigeno agli organismi viventi.

Non solo sono una minaccia per l’altra vegetazione, ma creano anche un ambiente perfetto per le zanzare. Quindi, se hai sempre desiderato avere giacinti d’acqua nella tua proprietà, assicurati di esaminare attentamente tutti i molti pro e contro.

Leggi anche: Giacinto: le leggende più belle sulla fioritura e la simbologia nel linguaggio dei fiori

Senape all’aglio

senape all'aglio

©trebor1/123rf

Sebbene i meravigliosi fiori bianchi di questa pianta siano accattivanti, è meglio evitarla poiché è molto invasiva e va a limitare la crescita di altre specie. La sua diffusione non si può controllare, poiché si può facilmente diffondere tramite il vento, di conseguenza è molto complesso controllarne l’impatto.

Erba miglio

erba miglio

©siamphotos/123rf

Nota anche come lacrima di coda del diavolo, queste piante se invadono il giardino, possono uccidere la vegetazione circostante man mano che cresce. Si tratta di una specie estremamente veloce nella crescita e diffusione, per questo è bene sradicarla dal terreno il prima possibile.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube 

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook